Parte integrante del cast di Imma Tataranni-Sostituto procuratore, Carlo De Ruggieri vanta un lungo curriculum tra serie tv e cinema.

Nel corso di una carriera pluridecennale, Carlo De Ruggieri non si è praticamente fatto mancare nulla in termini di esperienze sul set. Tra il piccolo e il grande schermo è apparso in tante produzioni, più o meno celebri, accanto anche a colleghi davvero illustri. Andiamo a ripercorrerne il percorso, con le tappe cruciali che l’hanno costellato.

Carlo De Ruggieri: la biografia

Carlo De Ruggieri nasce il 24 gennaio 1971, sotto il segno dell’Acquario, a Roma. Ma è a Matera, città d’origine della famiglia, che cresce, studia e, presso il Circolo La Scaletta, si approccia al mondo della recitazione.

Per coronare il suo sogno artistico, si trasferisce successivamente a Roma. Nel 1990, l’esordio da attore avviene ne Il sole anche di notte dei fratelli Taviani, in parte girato a Matera. Quindi, veste i panni di Renzo nel lungometraggio Fiorile, sempre diretto dai fratelli Taviani. Dopo molteplici esibizioni in ambito teatrale e cinematografico, nel 2003 incarna il ruolo di obiettore nella pellicola Piovono mucche.

Presta, poi, il volto a Lorenzo lo stagista nella serie tv Boris, venendo peraltro coinvolto in Boris – Il film (2010). In un’altra serie, Tutti per Bruno, impersona Gian Maria Salvetti. Una volta passato attraverso la sitcom Camera Café con Luca e Paolo, dov’è il ragionier Filippetti, si dedica quasi completamente al cinema. Seppur con una piccola parte, è scritturato da Woody Allen per To Rome with Love (fa il detective), mentre, sotto la direzione di Ettore Scola, è Alvaro de Torres in Che strano chiamarsi Federico.

È Umberto Pizzuti in Se Dio vuole (2015), con Marco Giallini, Alessandro Gassman, Laura Morante ed Edoardo Pesce. In Una gita a Roma ha l’occasione di lavorare con due miti quali Claudia Cardinale e Philippe Leroy. Assume le fattezze de il pavido in Lasciati andare, commedia ambientata a Roma, avente come protagonisti Toni Servillo, Verónica Echequi, Carla Signoris e Luca Marinelli. Per la regia di Guido Chiesa interpreta il Professor Uberti in Classe Z con Alessandro Preziosi.

Il pubblico può dunque vederlo all’opera in Metti la nonna in freezer con Fabio De Luigi e Miriam Leone, Figli con Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea e Odio l’estate con Aldo, Giovanni e Giacomo.

Per quanto riguarda le serie tv, è il dottor Taccardi in Imma Tataranni – Sostituto procuratore e una spia in Liberi tutti. Inoltre, entra nel cast di Catch-22: tratta dal romanzo Comma 22, scritto da Joseph Heller nel 1961, e diretta da George Clooney, la miniserie internazionale si fregia del talento di Christopher Abbott, Kyle Chandler e Hugh Laurie. Tra le partecipazioni teatrali si ricordano Tutto a Posto e L’Ufficio di Giacomo Ciarrapico e Mattia Torre, Blues di Tennessee Williams per la regia di Pierpaolo Sepe.

Carlo De Ruggieri: la vita privata

Presente su Facebook, non è dato conoscere quale sia lo stato sentimentale di Carlo De Ruggieri, dove vive o il patrimonio accumulato. Come si evince, presta la massima attenzione a non lasciar trapelare dettagli circa il privato.

3 curiosità su Carlo De Ruggieri

– È nipote dell’avvocato e politico Raffaello De Ruggieri, ex sindaco di Matera.

– Ha lavorato in spot pubblicitari di Giuseppe Tornatore e Gabriele Muccino.

– È rappresentato dall’agenzia Al Management di Alessandra Lateana, che cura pure gli interessi di altri volti noti, tra cui Marco Bocci, Corrado Guzzanti e Pietro Sermonti.

ultimo aggiornamento: 11-09-2021


Un presunto flirt con Eros Ramazzotti e una corona prestigiosa: ecco chi è Carolina Stramare

Alice Azzariti: chi è la figlia ribelle di Imma Tataranni