Edoardo Pesce è un volto amato del piccolo e grande schermo, ma cosa sapete esattamente sulla sua storia? Vi aiutiamo con alcuni dettagli!

Percorriamo i contorni della biografia di Edoardo Pesce, attore romano molto amato dagli italiani, portato alla ribalta dalla serie Romanzo Criminale, vincendo poi anche un David di Donatello per Dogman e infine interpretando magistralmente il grande Alberto Sordi. Iniziamo con il racconto del suo debutto e della sua carriera, sino all’amore che gli ha cambiato la vita. Tutto quello che c’è da sapere sull’interprete, lontano dal set che gli ha dato la fama!

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Chi è Edoardo Pesce, attore romano

Edoardo Pesce è nato sotto il segno della Vergine a Roma, il 12 settembre 1979. Ha trascorso la sua infanzia nel cuore della Capitale, tra Prati e Tor Bella Monaca. Si è diplomato al liceo classico, presso l’Istituto Mamiani di Roma.

Il padre è oculista, non sappiamo il mestiere della mamma ma possiamo dirvi che ha una sorella minore, nata nel 1981, cui è molto legato…

Edoardo Pesce
Edoardo Pesce

La vita privata di Edoardo Pesce

Della vita privata dell’attore si sa davvero pochissimo, in quanto non ama esporre le proprie faccende personali al pubblico (nemmeno sui social).

Sappiamo che ha una fidanzata, ma l’amore della sua vita sarebbe lontana dal mondo dello spettacolo. Innamoratissimo della nipote, figlia di sua sorella, non ha nascosto di desiderare fare il nonno (come ha detto ai microfoni di Elle)…

Edoardo Pesce, da Romanzo Criminale a Dogman: 8 cose da sapere

– Tra i suoi lavori più noti figura la partecipazione nel cult italiano Romanzo criminale – La serie, con la regia di Stefano Sollima, in cui interpretava Ruggero Buffoni.

– Ha lavorato al fianco di Raoul Bova in Ultimo 4, ed è stato anche il Sergio di Un matrimonio, serie di Pupi Avati. Ha recitato, inoltre, in Il Cacciatore, al fianco di Francesco Montanari.

– Ne I Cesaroni ha interpretato il ruolo di Annibale, come dimenticarlo?

– Pesce ha dato prova del suo immenso talento anche nel film di Matteo Garrone Dogman, per cui ha conquistato il Nastro d’argento come migliore attore protagonista e il David di Donatello nel 2019.

– Ha un tatuaggio sul braccio sinistro ma non è chiaro se ne abbia altri, dettaglio non cristallino sui social.

– Ha un profilo Instagram in cui condivide tantissimi scatti della sua attività sul set…

– Ha interpretato il grande Alberto Sordi nel film tv del 2020 Permette? Alberto Sodi, uscito nel centenario della nascita del grande attore romano, collaborando anche alla sceneggiatura. “Spero che il pubblico apprezzi, non c’è niente di pretenzioso, non ne ho fatto una macchietta. Ma il saltello mi è venuto facile. Stando un mese nel personaggio, mi sono affezionato molto di più. Si è creata quasi una magia, nel mio privato. È stato bello immaginare questo Sordi privato, ho lavorato di fantasia, avevo un’idea quasi astratta dell’Alberto Sordi uomo. Ho sentito una vicinanza. È stata una cosa sentimentale e istintiva, molto mia” ha raccontato su questo ruolo Pesce all’Ansa.

– Vive a Roma, anche se non si conosce il quartiere. Essendo molto riservato, non si conosce l’entità dei suoi guadagni per il suo lavoro.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 23-03-2020


Tutto su Fabrizio Bentivoglio, dal set all’amore

Luciano Onder, il giornalista e divulgatore scientifico che… ha studiato storia!