Ecco come eliminare le cellulite con i consigli da seguire e i rimedi da adottare per combattere un problema che affligge molte donne.

Molte donne devono convivere con l’annoso problema della cellulite, la cosiddetta pelle a buccia d’arancia che si manifesta con maggior frequenza nelle gambe, nei fianchi e nei glutei. Si tratta nello specifico di un inestetismo della pelle che colpisce indiscriminatamente le donne, che si manifesta nel tessuto connettivo sottostante alla pelle, con l’accumulo di grasso e di liquidi, che portano anche a ritenzioni idrica e rigonfiamenti.

Questo è dovuto dagli estrogeni, gli ormoni sessuali femminili, che possono favorire l’aumento delle cellule adipose sottostanti il tessuto connettivo. Ma come eliminare la cellulite? Ecco le cause e diversi consigli da seguire. Bisogna tenere presente, però, che in ogni caso, prima di tentare con rimedi troppo drastici, in particolare se si vuole che il problema sparisca in poco tempo, bisogna sempre rivolgersi al proprio medico di fiducia o a un esperto che sappia consigliare il trattamento giusto a seconda del proprio caso.

Combattere la cellulite: le cause

Come abbiamo già accennato, la cellulite si forma per diversi fattori, come gli estrogeni, ma anche per cause differenti. Esse possono essere legate alla genetica, ovvero il corpo è predisposto geneticamente a questo problema, alla cattiva circolazione del sangue e linfatica, all’obesità, a patologie quali il diabete, o anche a seguito di una gravidanza, che comporta stress (altro fattore scatenante in sé).

Inoltre altri fattori che comportano la formazione della cellulite sono lo stile di vita sedentario e l’alimentazione scorretta. Quando si vede un inizio di pelle a buccia d’arancia, si può parlare di cellulite edematosa, ed è meglio prevenire un problema più grave in questo stadio.

gambe donna cellulite
gambe donna cellulite

Come togliere la cellulite: 5 consigli da seguire

Come ben si sa, ridurre la cellulite non è facile, perché ci sono diversi elementi che intercorrono per acuire il problema. Allo stesso modo non sempre si riesce ad eliminare del tutto, ma seguendo alcuni consigli si può limitarne la formazione e rassodare i glutei, i fianchi e le cosce. Ecco 5 consigli da seguire!

Cellulite: come combatterla con l’alimentazione

Come abbiamo visto, una delle cause scatenanti della cellulite è la cattiva alimentazione. È opportuno quindi assumere determinati alimenti, ricchi di fibre, e limitare i cibi con grassi e lipidi. Per esempio i dolci, i salumi e i fritti andrebbero evitati, così come l’uso del burro, del sale (sostituito con erbe e spezie) e dell’olio (solo quello extravergine, ma crudo andrebbe usato).

Bisogna prediligere cibi ricchi di fibre e proteine, come le carni bianche, le uova e i legumi. Va bene anche il pesce, ricco di Omega 3 che assorbe e spegne le infiammazioni delle palle. Questi alimenti inoltre, sono in grado di bruciare i grassi che sono presenti nel tessuto connettivo sottopelle. Si devono poi anche mangiare cibi ricchi di potassio, di vitamina C e vitamina P. Fanno parte di questa cerchia la frutta secca, gli agrumi e i frutti rossi.

Inoltre, bisogna bere molto durante la giornata. Facendo questo c’è uno stimolo della diuresi, e poi va molto bene per la circolazione del sangue e l’idratazione dei tessuti. Bisogna bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno (di più se siamo nella stagione estiva).

donna bere acqua
donna bere acqua

L’attività fisica combatte la cellulite

Sempre per quanto riguarda lo stile di vita, svolgere attività fisica costante può dare una grossa mano nella lotta contro la cellulite (infatti una vita sedentaria è una delle cause della sua comparsa). Inoltre, praticare sport come la corsa o la marcia veloce è un ottimo modo anche per rassodare i glutei, i fianchi e le cosce, ma anche dà benefici per il cuore e per la circolazione del sangue.

L’importante è svolgere queste attività in maniera costante del tempo, anche a bassa intensità come possono essere lunghe passeggiate. Da questo punto di vista, anche gli sport acquatici come il nuoto e l’acquagym sono indicati, se svolti con costanza.

Creme anticellulite da usare e altri rimedi

Un aiuto in più si può ricercare nelle creme anticellulite, che possono dare una grossa mano. Esse vanno molto bene per il drenaggio dei liquidi dai tessuti, combattendo la ritenzione idrica e i rigonfiamenti. Ovviamente ci sono dei modi giusti per applicare una crema anticellulite, e inoltre si può crearne una anche fatta in casa.

crema gambe anticellulite spalmare
crema gambe anticellulite spalmare

Per combattere la cellulite, inoltre, si può anche ricorrere a trattamenti medici, come la prassoterapia, che corrisponde all’applicazione di un particolare tipo di pressione nella zona dove è presente il problema; anche la mesoterapia, che è una tecnica che serve per rimuovere il ristagno dei liquidi nei tessuti connettivi; e anche la cavitazione e la radiofrequenza, che sono trattamenti più legati alla medicina estetica. Inoltre ci sono degli strumenti appositi, che si possono provare, come le coppette anticellulite e anche il foam roller.

Massaggi contro la cellulite

Di pari passo con le creme ci sono i massaggi, che possono essere utili per distendere i muscoli e stendere queste creme. In particolare ci sono diversi tipi di massaggio che possono combattere la cellulite e la ritenzione idrica. Uno di questi è il massaggio linfodrenante, utile contro il gonfiore e la ritenzione.

Poi altri massaggi che sono consigliati sono: il massaggio californiano, il massaggio Tui Na, che è utile in favore della circolazione sanguigna, il massaggio svedese, che serve per favorire il linfodrenaggio e anche la circolazione del sangue, e il massaggio connettivale.

massaggio connettivale anti cellulite
massaggio connettivale anti cellulite

Cellulite: come eliminarla grazie ai rimedi naturali

Di pari passo con i consigli precedenti, esistono dei rimedi naturali contro la cellulite, che però non possono sostituire i consigli precedenti in quanto bisogna cambiare il proprio stile di vita come già detto per avere dei risultati. Questi rimedi possono essere un aiuto in più.

Essi sono possono essere l’assunzione di determinate tisane, di tanti tipi, ma anche l’utilizzo di fanghi specifici, che hanno degli effetti benefici per questo problema.


Peeling acne: cos’è e come funziona

Come ridurre il reflusso gastroesofageo con la dieta