Razze di cani: dai pastori ai levrieri, tutti i tipi di cani conosciuti al mondo. Conosciamo meglio i nostri amici a quattro zampe.

Che belli i nostri amici a quattro zampe, compagni fedeli di vita e fonte inesauribile d’amore. I cani sono una delle gioie della nostra esistenza, e lo possono testimoniare milioni di padroni in tutto il mondo. Sicuramente anche tu avrai una passione smodata per questi splendidi animali. Ma ti sei mai chiesto quante razze di cani esistono? Sappi che ce ne sono molte di più di quanto tu possa pensare. D’altronde, il cane è un animale di origine antica, discendente dal lupo, e la cui domesticazione risale addirittura a oltre 10mila anni fa. Millenni in cui le razze si sono evolute, alcune si sono estinte, delle nuove si sono generate. Proviamo a scoprire insieme quali sono oggi le razze più conosciute e amate al mondo.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Razze cani: la classificazione dell’Enci

Che sia per merito della selezione naturale o per una selezione portata dall’uomo, nel corso dei secoli si sono venute a creare centinaia e centinaia di razze di cani differenti per dimensioni, aspetto, carattere e comportamento. Generalmente si distinguono quattro macro-gruppi di cani: quelli primitivi, che presentano caratteristiche simili al lupo da cui discendono; quelli pedomorfi di primo grado, cani particolarmente predisposti alla caccia; i pedomorfi di secondo grado, che invece raccoglie i cani da riporto e le razze predisposte al gioco; infine i pedomorfi di terzo grado, caratterizzati da uno spiccato senso del territorio.

Razze di cani
Razze di cani

All’interno di queste macro-categorie, l’Fci (Fédération cynologique internationale) ha riconosciuto ad oggi ben 500 e più tipi di cani differenti, segnalati attraverso uno specifico codice numerico. A sua volta l’Fci e l’Enci (Ente nazionale della cinofilia italiana) hanno suddiviso i cani in dieci gruppi corrispondenti a un determinato numero:

1 – Cani da pastore e bovari (esclusi i pastori svizzeri)
2 – Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossidi e cani bovari svizzeri
3 – Terrier
4 – Bassotti
5 – Cani tipo Spitz e primitivo
6 – Segugi e cani per pista di sangue
7 – Cani da ferma
8 – Cani da riporto, da cerca e da acqua
9 – Cani da compagnia
10 – Levrieri

All’interno di questi gruppi possimo trovare tutte le razze di cani, a prescindere dalla loro dimensione, siano essi di piccola taglia, di media taglia, di grande taglia o di taglia addirittura grandissima.

Razze canine: tutte le razze, gruppo per gruppo

All’interno del gruppo 1 sono presenti tutti i pastori (esclusi gli svizzeri) e i bovari. Di quest’ultima varietà fanno parte l’Australian Cattledog, l’Australian Stumpy Tail Cattledog, il Bovaro delle Ardenne e il Bovaro delle Fiandre. Ben più famosi i cani da pastore, amatissimi non solo per la loro funzionie originale, ma anche come cani da compagnia, ancora oggi scelti da migliaia di persone in tutto il mondo per il carattere e le loro singole qualità, che differiscono tra una razza e l’altra. Tra questi, i più famosi sono sicuramente Border Collie, Pastore Maremmano Abruzzese, Pastore Scozzese a pelo lungo e Pastore tedesco.

Pastore tedesco
Pastore tedesco

Il gruppo 2 coinvolge cani piuttosto diversi gli uni dagli altri. Ci sono i Pinscher e Schnauser, categoria in cui rientrano razze molto famose come i Dobermann. Ma all’interno troviamo anche i Molossidi, varietà di cani in cui rientrano gli Alani, i Boxer, i Bulldog, i San Bernardo, i Mastini Napoletani, i Rottweiler e i Terranova. Ma rientrano sempre in questo gruppo anche le quattro razze di Bovari Svizzeri: Bovaro del Bernese, Bovaro dell’Appenzell, Bovaro dell’Entlebuch e Grande Bovaro Svizzero. Del gruppo 3 fanno parte tutti i tipi di Terrier, da quelli di taglia grande e media (Border Terrier, Fox Terrier, Irish Terrier e altri ancora), a quelli di piccola taglia, tra i più amati in assoluto, come il Jack Russell, e poi ancora i Terrier di tipo Bull e i piccoli Terrier di compagnia, tra i quali il celebre Yorkshire.

Yorkshire
Yorkshire

Molto meno numerosi i cani del gruppo 4. Difatti, all’interno del gruppo riservato ai bassotti sono presenti solo i Bassotti Tedeschi, una razza unica nel suo genere. Il gruppo 5 è dedicato ai cani di tipo Spitz e primitivo. Vi rientrano i cani nordici da slitta, come il Siberian Husky, i cani nordici da caccia, i cani nordici da guardia e da pastore, ma anche i piccoli Spitz europei, tra cui l’amatissimo Volpino Italiano. Sempre in questo gruppo troviamo gli Spitz asiatici, arrivati ormai anche in Italia, come il simpatico Chow Chow.

Chow-Chow
Chow-Chow

Nel gruppo 6, quello dei segugi, troviamo una lista molto lunga di cani da seguital e da caccia, molto differenti tra loro ma accomunati da una linea tutto sommato snella e slanciata, con le dovute eccezioni (come il Bassethound). I più famosi sono il Beagle, il Segugio Italiano e il Dalmata. Altri cani molto utilizzati nella caccia in passato sono quelli del gruppo 7, dedicato ai cani da ferma. Qui troviamo i vari tipi di Bracco e gli amatissimi Setter Inglesi e Irlandesi.

Setter irlandese
Setter irlandese

Altro gruppo eterogeneo è l’8, che racchiude i cani da riporto (come il Golden Retriever e il Labrador Retriever), i cani da cerca, tra i più amati cani di taglia media (per esempio il Cocker Spaniel Inglese), e ancora i cani da acqua. Ma il gruppo più amato in assoluto dai padroni di cani che vivono in città è quello 9, dedicato ai cani da compagnia, una categoria molto variegata, in cui rientrano tantissimi cani famosi di taglia piccola e media: il Maltese, i Barboni, i Chihuahua, i Cavalier King Charles Spaniel, i Pechinesi, i Boston Terrier, i Bulldog Francesi e i Carlini. Ultimi ma non ultimi i cani del gruppo 10, in cui sono presenti tutti i levrieri, a pelo lungo, duro o corto.

Carlino
Carlino

Insomma, esistono cani di tutte le razze, classificati in maniera scientifica dall’Enci. E di nuove razze se ne aggiungono ogni anno diverse, anche per via dei tanti incroci che avvengono sia in cattività che in natura. Se vuoi essere aggiornato sempre su tutte le razze di cani, anche le più ‘nuove’, il consiglio è quello di dare di tanto in tanto un’occhiata al sito ufficiale della Federazione internazionale cinologica o proprio dell’Enci.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 15-10-2021


Si presenta tutti i giorni dalla stessa concessionaria: cane randagio assunto dai titolari

Cane da terapia convince una teenager a non compiere il folle gesto: il suo nome è Charlie