I peli incarniti non vi danno tregua? Scopriamo meglio perché compaiono, le cause e come rimediare con trattamenti specifici e in maniera naturale.

Chi non desidera gambe lisce senza fastidiosi peli incarniti? Per riuscire ad avere una pelle perfetta basta seguire dei rituali di bellezza personalizzati a casa propria. Innanzitutto, ogni donna deve scegliere il metodo di depilazione più adatto alle proprie esigenze: di solito chi usa il rasoio o il silk epil riscontra maggiormente questo problema.

Per evitare che i peli nascano sottopelle l’ideale è eseguire periodicamente degli scrub o dei gommage. Non dimenticate di coccolare la pelle con oli emollienti in modo da rendere il tutto più morbido. Vediamo, dunque, tutto quello che c’è da sapere, in particolare le cause principali e i rimedi fai da te, sui peli incarniti!

Come riconoscere un pelo incarnito

Quando si può parlare di pelo incarnito? Se i peli non crescono e si sviluppano verso l’esterno, ma vanno verso l’interno o seguono una traiettoria semi verticale, essi possono portare a gonfiore, rossore e irritazione della pelle, proprio perché rimangono incistati.

Essi si manifestano specialmente sulla cute che è esposta con più frequenza alla rasatura, o anche all’epilazione, in misura minore. Si possono riscontrare in particolare sul mento, sul collo e sulle guance per quanto riguarda gli uomini; mentre per le donne le gambe e l’inguine sono i posti più frequenti, benché per entrambi i sessi possano comparire potenzialmente ovunque.

Peli incarniti: le cause

Peli incarniti
Peli incarniti

Una rasatura fatta male può far incarnire i peli, che rimangono “incastrati” sotto pelle. Lo stesso può succedere con una depilazione effettuata con silk epil, che tende a spezzarli. In alcuni casi, poi, si scatenano in follicolite, ovvero fanno infezione. Il rischio maggiore si corre, però, con la depilazione con rasoio.

Se non si effettuano scrub gambe periodicamente il pelo non riesce a crescere bene; il rischio è quindi che rimanga sotto pelle perché non trova spazio per uscire. Eliminando la pelle morta in superficie, invece, il pelo non avrà problemi a crescere.

Invece per quanto riguarda la ceretta, può succedere di notare un pelo incarnito infiammato perché, essendo strappato completamente durante l’azione, possono rimanere dei detriti cellulari o sostanze estranee che ostruiscono l’ostio del pelo.

Peli incarniti: rimedi fai da te

-In caso di cute sensibile fate uno scrub leggero con un cucchiaio di zucchero di canna, due di olio di oliva e un cucchiaino di miele. Massaggiate delicatamente sulla pelle facendo dei movimenti circolari in modo da stimolare la circolazione. Lasciate agire per dieci minuti; infine, sciacquate con acqua tiepida e massaggiate con dell’olio nutriente.

-Per un trattamento più intensivo ed efficace, invece, provate con un peeling alle mandorle. Riuscirete a fare una pulizia profonda e avrete una pelle morbidissima. Non esagerate, però: essendo più forte dello scrub, si consiglia di farlo ogni due settimane.

-Per rimuovere la pelle morta e aiutare il pelo a non rimanere sotto pelle potete provare con un gommage. Si tratta di un trattamento più leggero dello scrub, perfetto se si hanno peli incarniti nell’inguine o in altre zone delicate. Per prepararlo vi serviranno un vasetto di yogurt bianco, due cucchiai di olio extravergine di oliva e 3 di zucchero di canna. Unite tutti gli ingredienti insieme e massaggiate con dolcezza sulla pelle.

-Per agire invece sul pelo incarnito, un altro rimedio casalingo è quello di applicare una soluzione di acqua e sale. Per via della proprietà disidratante del sale, l’area interessata dovrebbe seccarsi e i peli dovrebbero fuoriuscire molto più facilmente.

Trattamenti per peli incistati

Se con i rimedi fai da te non avete successo, ecco anche alcuni trattamenti da prendere in considerazione, benché alcuni siano rischiosi.

-Si può provare a rimuovere i peli incarniti con un ago sterile e alcol, ma i movimenti devono essere delicati per non rompere il pelo e per evitare sanguinamenti. Si può usare anche un pinzetta, opportunamente sterilizzata, facendo molta attenzione.

crema gambe donna ittiolo
crema gambe donna ittiolo

-Esistono prodotti volti a salvaguardare la depilazione: ovviamente stiamo parlando delle creme depilatorie (quelle all’ittiolo possono essere l’ideale), che possono far guarire sia i peli incarniti già formati sia prevenire la loro formazione futura.

-Se infine i peli sottopelle provocano un’infezione, è sempre bene rivolgersi a un medico che potrà prescrivere una cura antibiotica.

ultimo aggiornamento: 08-08-2019


Sapevi che si può cucinare con la lavastoviglie? Ecco come

Come pulire la caffettiera al meglio con i rimedi naturali?