A volte quello che serve è una bella tisana depurativa fatta in casa, ottima per l’organismo, in particolare per fegato e reni, e per liberarsi dei liquidi in eccesso.

Molto spesso capita di sentirsi appesantiti o di avvertire una spiacevole sensazione di gonfiore. La soluzione più immediata è senza dubbio quella di seguire una dieta sana ed equilibrata, ma il problema è che non sempre i ritmi quotidiani lo permettono. A questo proposito, però, può essere utilissimo prepararsi una tisana depurativa a base di erbe, di diverso tipo, o vari ingredientiche fa molto bene per il fegato, l’intestino e i reni. Inoltre, va molto bene per liberarsi della sensazione di pesantezza del corpo. Ecco quali sono i benefici, le erbe migliori da usare a seconda dei casi e come si prepara.

Benefici e ingredienti
Come preparare una tisana depurativa
Tisana depurativa generica
Tisana diuretica
Tisana per fegato, reni e intestino
Tisana alla curcuma
Tisana alla rosa canina e zenzero
Tisana all’ortica e betulla

Tisana disintossicante: benefici e ingredienti

Tra i benefici che può apportare una tisana depurativa vi è senza dubbio quello di un’immediata sensazione di leggerezza. Se pensiamo che bere tanta acqua aiuta a depurarsi e a eliminare il grasso accumulato e le scorie in eccesso, una tisana di questo tipo può addirittura aiutare a ripristinare il naturale transito intestinale. Questo succede perché queste bevande si preparano con prodotti naturali che hanno proprietà benefiche.

Tisana
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/tazza-da-t%C3%A8-cuppa-t%C3%A8-alla-menta-tee-2325722/

Ecco quali erbe e ingredienti si possono utilizzare:

-Carciofo
-Tarassaco
-Bacche di rosa canina
-Semi di finocchio
-Ortica
-Betulla
-Menta
-Liquirizia
-Salvia
-Cardo mariano
-Anice
-Achillea
-Radice di bardana
-Curcuma

Alcuni di questi, come la salvia e i semi di finocchio, aiutano a drenare, a lenire e a rilassare fegato e intestino.

Una buona tisana disintossicante a base di semi di finocchio, anice e menta aiuta a depurare il corpo in modo naturale. Eliminando le tossine accumulate si potrà ritrovare anche una pelle più sana e luminosa. Infine essa aiuta a ritrovare una piacevole sensazione di benessere e leggerezza partendo dal lavoro dell’intestino.

Per essere davvero disintossicante, un’erba deve riuscire a coadiuvare o a stimolare il fegato e i reni nella loro funzione depurativa, esattamente come fa il cardo mariano, presente in moltissime preparazioni erboristiche tradizionali.

Il tarassaco è un vero toccasana per un organismo che ha bisogno di essere depurato. Ha infatti proprietà sia diuretiche sia leggermente lassative.

Ortica e betulla hanno grandi e riconosciute proprietà drenanti, utili per favorire il lavoro dei reni e il rilascio dei liquidi in eccesso accumulati nel corpo e che soprattutto nelle donne generano i cuscinetti adiposi che si trasformano in cellulite.

Come preparare le tisane disintossicanti e depurative?

Per poter preparare una tisana di questo tipo, usando gli ingredienti sopra riportati, bisogna tenere presente che bisogna usare almeno: una pianta depurativa, come la bardana e l’ortica; una pianta che purifica il fegato, come il tarassaco, la curcuma o il carciofo; o una pianta dalle proprietà antiossidanti, come il cardo mariano, lo zenzero o il ginepro. Ecco alcune ricette di esempio!

Tazza di tisana
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/tè-tisana-bere-drink-caldo-utile-3833600/

Tisana depurativa generica

Tra le tisane purificanti, se non si vuole sbagliare, basta utilizzare alcuni ingredienti generici, ma molto efficaci come il cardo mariano, la bardana, il tarassaco e i semi di finocchio.

Tisana depurativa diuretica

Per fare una tisana diuretica, essa deve contenere il finocchio e il carciofo. Questi due ingredienti si usano di base. Per potenziare ancora di più l’effetto si possono utilizzare la malva, il tarassaco e la menta

Tisane depurative per fegato, reni e intestitno

Per il benessere dei nostri organi quali il fegato e i reni, si possono preparare due tipi di tisane specifiche. La prima, legata più al fegato, si può fare con il cardo mariano, la salvia, il carciofo e il tarassaco.

Per i reni, invece, come già accennato, si possono utilizzare ingredienti quali gramigna, betulla e ortica.

Non bisogna tralasciare l’intestino, molto importante per il nostro organismo. Per disintossicarlo una tisana con carciofo, curcuma, e con l’aggiunta di liquirizia, menta, limone e rosmarino è l’ideale.

Tisana disintossicante alla curcuma

Tra le tante proprietà della curcuma troviamo la sua capacità di favorire la produzione della bile: per questo è vivamente consigliata quando si vuole iniziare a depurarsi dalle tossine.

La realizzazione della tisana alla curcuma è semplicissima: vi occorrono 40 g di curcuma e circa 30 foglie di menta. Preparate un decotto con la curcuma tagliata a pezzettini piccolissimi e lasciatelo in infusione con foglie di menta. Gustate tiepida questa tisana depurativa per il fegato.

Per un’azione ancora più detox preparate una tisana al tarassaco e curcuma: aggiungete 10 g di tarassaco essiccato e ripetete lo stesso procedimento di infusione.

Tisana depurativa
Tisana depurativa

Tisana alla rosa canina e zenzero

Entrambe sono un’ottima base per delle tisana drenanti e depurative: la rosa canina ha ottime proprietà detox e bastano poche bacche essiccate da lasciare in infusione per circa dieci minuti. Lo zenzero, invece, è una radice con un alto potere dimagrante, in quanto aiuta a drenare e quindi a disintossicare l’organismo. Si consiglia di utilizzarlo tagliato a fettine da lasciare in infusione con qualche foglia di menta e una fetta di limone.

Se lo desiderate, potete anche unirli: fate bollire dell’acqua e mettete al suo interno delle bacche di rosa canina e dello zenzero a pezzettini piccolissimi in infusione. Tra le tisane dimagranti è una delle migliori!

Tisana all’ortica e betulla

Infine, una delle migliori tisane depurative e disintossicanti è quella a base di ortica e betulla. Entrambe hanno delle ottime proprietà drenanti e sono quindi utili per eliminare i liquidi in eccesso e aiutare il corpo a sentirsi più leggero. Vi occorreranno 20 g di ortica essiccata e altrettanti di betulla essiccata (per rendere il sapore più piacevole, unite dei frutti di bosco essiccati o delle foglie di menta). Fate bollire dell’acqua, spegnete il fuoco e mettete gli ingredienti in infusione. Gustatela fredda.


Disturbi alimentari: quali sono, come riconoscerli e che cosa fare

Perché usare la protezione solare anche d’inverno