Quali sono i benefici del dormire con la testa a nord? Vediamo come la posizione del letto può influire sulla qualità del sonno.

Secondo il Feng Shui l’arredamento dell’abitazione, la scelta dei colori e la disposizione dei mobili nella stanza sono in grado di trasmettere energie positive a chi vi abita. È proprio secondo questa filosofia che la posizione ideale per il sonno è dormire con la testa a nord.

Vediamo su cosa si basa questa teoria e quali altri accorgimenti si dovrebbero adottare quando si predispone la camera da letto in modo da orientarla correttamente.

Perché dormire verso nord?

Secondo la tradizione cinese del Feng Shui la posizione migliore per dormire è sistemare il letto in modo che la testiera sia orientata verso Nord. Dormire in questa posizione aiuterebbe a conciliare il sonno più facilmente e sarebbe anche in grado di migliorare la qualità stessa del sonno. Al contrario, invece, dormire con la testa a sud aiuterebbe a fare il pieno di energie per poter affrontare con grinta e concentrazione la giornata.

Dormire
Dormire

Non ci sono evidenze scientifiche che supportano queste teorie, ma visto che in questo caso tentare non nuoce, si possono mettere alla prova le varie disposizioni del letto. Per il Feng Shui ci sono anche altre regole da rispettare oltre all’orientamento in base ai punti cardinali, per avere un sonno ristoratore, vediamo di cosa si tratta.

Orientamento e disposizione della camera da letto

Oltre a orientare il letto verso nord, l’ideale sarebbe anche posizionare tutta la camera da letto a nord. In questo modo si ha una stanza più fresca e meno esposta al sole e si evita un’eccessiva illuminazione che potrebbe interferire con il sonno alle prime ore del mattino.

Camera da Letto
Camera da Letto

Sarebbe meglio evitare di posizionare la camera da letto in spazi troppo stretti e soprattutto privi di luce naturale. Meglio quindi stare alla larga da soppalchi o zone della casa troppo anguste e optare per zone ben illuminate. Se, però, non si può far a meno di ricorrere alla luce artificiale, allora bisogna preferire le luci calde che richiamino il più possibile l’illuminazione naturale.

La camera da letto deve comunicare intimità e conciliare il riposo per cui sarebbe meglio non posizionarla adiacente a stanze rumorose. Si sconsiglia, quindi, di posizionarla adiacente al bagno (per via della presenza degli scarichi), ma quando ciò non è possibile si può sempre risolvere insonorizzando le pareti. Allo stesso modo ci sono diversi oggetti che bisognerebbe evitare di tenere nella stanza da letto compresa la tv


Olio Johnson baby: ecco tutti i modi (alternativi) in cui è possibile utilizzarlo

Rimedi per pappataci: cosa sono e come evitare che ci pungano