Succede spesso che l’accappatoio in microfibra, bagnato o asciutto, emani un cattivo odore e una puzza molto forte. Ecco come rimuovere tutto ciò!

Usate molto spesso l’accappatoio in microfibra ma vi dimenticate di metterlo a lavare una volta utilizzato? Può succedere, ma bisogna fare attenzione all’odore che potrebbe emanare. Infatti l’accappatoio potrebbe odorare in maniera eccessiva e farvi stringere le narici. Questo potrebbe avvenire per la muffa, che si potrebbe formare. Anche se è difficile da eliminare, ecco qualche modo utile per togliere il cattivo odore e la puzza dall’accappatoio in microfibra!

Come togliere il cattivo odore dall’accappatoio: 2 consigli

-Utilizzare aceto. In primo luogo, bisogna mettere l’accappatoio in microfibra nella lavatrice, provando a utilizzare l’acqua calda. Si aggiunge poi un cucchiaio di aceto bianco, senza l’aggiunta di alcun detersivo, ammorbidente o qualsiasi altra cosa. Poi si accende la lavatrice. Dopo la fine del lavaggio è possibile lasciare l’accappatoio in microfibra in lavatrice e lavare di nuovo con un po’ di sapone da bucato o bicarbonato di sodio. Non bisogna usare acqua troppo calda, ci raccomandiamo. Dopo averlo lavato, si può asciugare con l’asciugatrice o all’aria. Dovrebbe essere completamente secco dopo 10 minuti.

donna in accappatoio
donna in accappatoio

-Utilizzare l’ammoniaca. Per questo metodo, invece, bisogna mettere l’accappatoio in microfibra nella lavatrice e aggiungere un’adeguata quantità di detersivo. L’acqua calda è da utilizzare, ma non si deve aggiungere ammorbidente o altre cose. Inoltre, bisogna prestare attenzione al ciclo di risciacquo, durante il quale bisogna versare una tazza di ammoniaca. Dopo il risciacquo e la centrifuga,iImmediatamente bisogna prendere l’accappatoio e farlo asciugare.

Cosa causa la puzza nell’accappatoio?

Come già detto, è possibile che il cattivo odore sia causato dalla muffa, ma anche dalla sporcizia che si può trovare in una lavatrice non pulita accuratamente. È quindi importante tentare di eliminarla e un metodo semplice ed efficace è quello di aggiungere acqua calda e 2 tazze di candeggina al ciclo della lavatrice, mentre si lavano i panni sporchi.

Un accorgimento in questo senso è estrarre immediatamente il bucato, in modo che i microbi non si riproducano nuovamente.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 30-09-2020


Come togliere la muffa dai muri: ecco i rimedi economici (ed efficaci)

Pastiglie per lavastoviglie: gli usi alternativi che non ti aspetti