Quando si acquista un cane, una delle tante domande che ci si pone riguarda il costo del microchip del cane e se questo è obbligatorio. Ecco cosa c’è da sapere.

Prendere con se un amico a quattro zampe è sempre una grande gioia ma comporta anche alcuni impegni che vanno mantenuti nel tempo.
Tra le cure, il suo mantenimento, le coccole, i vaccini e le visite veterinarie di controllo, rientra anche il microchip del cane. Una capsula biocompatibile estremamente piccola che si inserisce sottocute e che contiene un numero che consente di identificare l’amico a quattro zampe qualora dovesse perdersi.
Ad oggi, però, sono in tanti ad avere ancora dubbi sulla sua obbligatorietà e sul costo. Cerchiamo quindi di fare chiarezza.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Microchip del cane obbligatorio? Cosa dice la legge e perché va fatto

Il microchip del cane è diventato obbligatorio a partire dal 2005.

cane
cane

Questo va inserito entro il secondo mese di vita del cucciolo, motivo per cui è molto probabile che al momento del suo ingresso in famiglia il cane ne sia già provvisto.

Qualora così non fosse o in caso di cucciolate in famiglia, è importante farlo inserire dal proprio veterinario di fiducia.
Andando al prezzo del microchip del cane, questo ha un costo variabile che va dai 10€ ai 50€. Si tratta quindi di una spesa tutto sommato irrisoria e che spesso varia in base alla regione di appartenenza.

Perché è così importante la presenza del microchip

Come già accennato, il microchip è come una piccola carta di identità che il cane ha sempre con se.
Per questo motivo, qualora dovesse perdersi, attraverso il microchip sarà sempre possibile risalire al proprietario. Un’opzione che fortunatamente disincentiva anche gli abbandoni.

Una volta inserito il microchip, l’amico peloso entra infatti a far parte dell’anagrafe canina che contiene tutte le informazioni utili sul cane e sul suo proprietario. Tra queste ci sono: il nome, la razza e la data di nascita del peloso, i cambi di proprietà o di residenza, le segnalazioni di smarrimento o furto e nome, cognome e recapiti del proprietario. Tutte informazioni utili alla salvaguardia e al benessere del cane che in questo modo è maggiormente tutelato.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 06-10-2021


Una donna di 101 anni adotta un gatto anziano: “L’ho visto in Paradiso”

La cagnolina Millie ha rivisto il suo “papà umano” dopo due anni