Pulire il parquet non è così semplice come si pensa. Diversi sono gli accorgimenti che bisogna adottare per non rovinare il pavimento.

Pulire il parquet, senza rovinarlo, è uno degli enigmi che più affliggono tutti coloro che si trovano di fronte a questo tipo di arredamento. Da sempre, inoltre, il parquet è tra i più apprezzati e adoperati nelle case di migliaia e migliaia di persone. Molto spesso viene scelto non solo per un fattore estetico ma anche perché é un ottimo materiale che resiste nel tempo. Ovviamente bisogna prendere tutte le precauzioni del caso.

Come pulire il parquet: cosa usare?

Nonostante sia considerato uno dei pavimenti migliori in circolazione, la manutenzione del parquet è tutt’altro che semplice. Bisogna fare molta attenzione dal momento che risente molto anche dei fenomeni atmosferici come l’umidità e il caldo. Facilmente, infatti, il parquet potrebbe cambiare colore, gonfiarsi oppure ritirarsi negli anni.

La domanda, quindi, sorge spontanea: ma allora come si pulisce il parquet? Prima di tutto va detto che devono essere assolutamente evitati i liquidi e quei prodotti considerati aggressivi come alcol e candeggina. Di solito, inoltre, si sconsiglia il parquet in cucina dal momento che è un luogo dove molto spesso cadono liquidi come olio, latte o vino che potrebbero macchiare il pavimento.

Anche l’acqua non è un alleato per la pulizia del parquet come si pensa. Questo perché non bisogna usarne in grande quantità e nel caso in cui cada per terra occorre subito asciugare il tutto, per evitare che il pavimento possa gonfiarsi.

Come lavare il parquet? Almeno una volta alla settimana dovrete passare un panno umido per terra e tutti i giorni passare un panno cattura polvere. L’utilizzo dei prodotti specifici per il legno sarebbe l’ideale e cercare di essere il più delicati possibili per evitare graffi.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

pulire parquet
pulire parquet

Parquet: cosa non fare

Ci sono dei piccoli accorgimenti da prendere per evitare di rovinare il proprio parquet. Mai utilizzare prodotti aggressivi o un bastone per lavare a terra dentato, dal momento che potrebbe graffiare il pavimento.

Non spostare i mobili strusciandoli, potrebbero essere motivo di graffi sul pavimento e soprattutto è sconsigliato adoperare le macchine a vapore. Infine per lavare il pavimento non utilizzate mai l’acqua calda.


Scrub viso: ecco perché esfoliare la pelle col bicarbonato fa bene

Vesciche ai piedi: ecco alcuni rimedi fai da te per curarle