Paolo Berlusconi: il ritratto del fratello di Silvio Berlusconi

Dalla carriera agli amori che hanno contribuito a renderlo famoso, al di là dell’ingombrante cognome: ecco chi è Paolo Berlusconi, fratello dell’ex Cavaliere.

Paolo Berlusconi è il fratello di Silvio Berlusconi, ultimo figlio di una famiglia della Milano bene. La sua storia è legata al mondo dell’imprenditoria e dell’editoria, ma chi è realmente? Vi sveliamo il suo ritratto attraverso un focus su biografia e vita privata davvero imperdibile…

Chi è Paolo Berlusconi?

Paolo Berlusconi è nato sotto il segno del Sagittario a Milano, il 6 dicembre 1949. Terzogenito di una famiglia della borghesia meneghina, è fratello dell’ex premier Berlusconi e di Maria Francesca Antonietta Berlusconi (morta nel 2009).

ll padre, Luigi Berlusconi, era impiegato presso la Banca Rasini, di cui poi fu anche direttore generale. La madre, Rosa Bossi, lavorava presso il gruppo Pirelli (sino alle nozze).

PAOLO BERLUSCONI
PAOLO BERLUSCONI

La vita privata di Paolo Berlusconi

Paolo Berlusconi ha alle spalle una vita privata in cui non è mancato l’amore. Ha avuto due figlie, Alessia e Luna Roberta, dal matrimonio con Mariella Bocciardo. Nel 1978, dopo il divorzio dalla prima moglie, le seconde nozze con Antonia Rosa Costanzo, da cui sono nati i due figli Davide Luigi e Nicole Rose Berlusconi.

Dopo la fine del secondo matrimonio, si è legato alla conduttrice Katia Noventa, sua compagna dal 1993 al 2000. Tra gli amori di Paolo Berlusconi anche Natalia Estrada, sua fidanzata tra il 2001 e il 2006. Carolina Marconi è stata al suo fianco tra il 2012 e il 2013…

Paolo Berlusconi: 5 curiosità

-Nel 1990, per via della Legge Mammì, Silvio Berlusconi ha ceduto al fratello la società editrice Il Giornale.

-È stato vicepresidente del Milan, e nel luglio 2011 è diventato azionista di maggioranza de Il Foglio (tramite la holding Paolo Berlusconi Finanziaria s.r.l.

-Nel 2018 la villa milanese della figlia Nicole fu svaligiata. Rubati numerosi gioielli.

-Nel 2013, durante una puntata di Servizio pubblico, condotto da Michele Santoro, il collaboratore di giustizia Carmine Schiavone lo indicò come uno dei principali responsabili del traffico dei rifiuti tossici in Campania. Dichiarazione che Berlusconi definì “farneticanti”.

-Sui social nessun profilo, per cui risulta assente sia su Instagram che su Facebook

ultimo aggiornamento: 18-02-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X