Tisana drenante brucia grassi

Scopriamo come preparare insieme un’ottima tisana drenante brucia grassi per rimetterci in sesto per l’arrivo della primavera e poi dell’estate.

chiudi

Caricamento Player...

Le Feste sono ormai archiviate da tempo, ma se vi sono rimasti i segni in quei chili di troppo che ancora vi portate addosso, forse è il caso di correre ai ripari in vista della primavera prima e dell’estate poi. Potreste dunque pensare di provare, in abbinamento ad una vita attiva ed una sana dieta alimentare di provare un’ottima tisana drenante brucia grassi, che sicuramente sarà in grado di aiutarci nel nostro processo di dimagrimento.

Tisana drenante brucia grassi: da provare quella all’ortica

Un’ottima tisana drenante bruciagrassi è sicuramente quella all’ortica. Per prepararla vi occorrono: 50 gr di ortica essiccata, 50 di betulla, 50 di gramigna, 50 gr di frutti di bosco secchi, che favoriscono il microcircolo e proteggono i vasi sanguigni. Gli ingredienti vanno mescolati e conservati in un barattolo di vetro pulito e sigillato. Per preparare la vostra tisana, utilizzate 1 cucchiaio della miscela per ogni tazza di acqua, lasciando in infusione per 15 miuti. La gramigna è sicuramente diuretica, così come anche la betulla, ed aiuta ad espellere grassi e liquidi in eccesso. L’ortica è ugualmente depurativa, mentre i frutti di bosco coprono il sapore amaro delle piante.

Tisana drenante brucia grassi: quella a base di gallio

Il gallio è una pianta spontanea che vanta numerose proprietà diuretiche, depurative, antinfiammatorie e stimolanti linfatiche. Serve notevolmente a combattere i ristagni periferici, attivando il drenaggio linfatico. Inoltre, favorisce la disintossicazione del corpo e può essere usata come infuso, utilizzando le parti aeree essiccate. Vi ricordiamo, però, che per poter dimagrire, ovviamente, non basta soltanto bere tisane drenanti o dimagranti. Occorre seguire una corretta alimentazione e seguire uno stile di vita sano che vi aiuteranno a ritrovare in breve tempo la forma fisica smarrita.

FONTE FOTO: pixabay.com/it/users/MiraDeShazer