Festival di Sanremo

Il Festival di Sanremo è la manifestazione canora più importante in Italia: dal 1977 si svolge al Teatro Ariston, nell’omonima città ligure

Si tratta della manifestazione canora italiana più famosa: il Festival di Sanremo è parte della tradizione del nostro Paese e di anno in anno, da oltre settant’anni, è un appuntamento immancabile. Nato in radio nel 1951, sbarca in televisione tre anni dopo, nel 1954. E diventa immediatamente un evento che – nonostante negli anni ’50 e ’60 non tutti avessero un televisore – catalizza l’attenzione del pubblico italiano. La cornica è prima il Teatro dei Casinò, dove hanno luogo le storiche edizioni dei primi anni (dal 1951 al 1976), poi diventa l’Ariston, il teatro di Sanremo che tutt’ora ospita la manifestazione.

Festival di Sanremo: i conduttori

Sembra difficile che qualcuno possa eguagliare i 13 Festival presentati da Pippo Baudo. La prima volta fu nel 1968, l’ultima nel 2008. Alle sue spalle quello che per qualche decennio è stato l’alter ego del Pippo Nazionale, ossia Mika Buongiorno, che di edizioni ne ha invece condotte 11. Al terzo posto, decisamente più staccato con 5 Festival, Nunzio Filogamo. Quest’ultimo può vantare l’aver condotto le prime quattro edizioni.

Sanremo: chi lo ha vinto più volte?

Domenico Modugno e Claudio Villa: con quattro affermazioni ciascuno sono loro i due cantanti ad aver vinto più volte il Festival di Sanremo. Segue Iva Zanicchi con tre affermazioni, mentre a quota 2 ci sono diversi cantanti, da Arisa ai Matia Bazar, da Enrico Ruggeri a Nilla Pizzi.

Sanremo, tra Big e Nuove Proposte

Siamo abituati a vedere ormai sia la gara dei Big che delle Nuove Proposte. Ma quest’ultima categoria non è da sempre stata una delle due di Sanremo. A darle una sua collocazione e rilevanza decisiva fu Pippo Baudo, nel 1984. Da allora Sanremo ha sfornato giovani promesse affermatesi poi nel panorama nazionale e mondiale. Da Ramazzotti alla Pausini, da Bocelli a Zarrillo: la categoria Nuove Proposte di Sanremo è stata per molti un trampolino di lancio (e Baudo il papà artistico di tutti loro).