I genitori di Stefano Accorsi sono persone schive e riservate, ma in tanti li conoscono nella “loro” Bologna!

C’è chi addirittura ha scomodato il paragone con Marcello Mastroianni. Se l’accostamento sia o meno calzante, spetterà al pubblico stabilirlo, senz’altro Stefano Accorsi è una parte importante del cinema italiano contemporaneo. Scritturato in numerose pellicole di grande successo, l’interprete ha ricevuto parecchi riconoscimenti grazie alle eccezionali doti di immedesimazione. Lontano dal set, si coccola i quattro figli, nati dalle relazioni con l’ex Laetitia Casta, super top model francese, e l’attuale compagna Bianca Vitali. Nell’attore è, però, chiaramente percepibile la spaccatura tra la sfera professionale e quella intima. Difende strenuamente le persone care dalle attenzioni indesiderate dei paparazzi e preferisce che a far parlare sia il suo lavoro, come giusto che sia. Lo stesso vale nel caso della famiglia di origine. Eppure, sui genitori di Stefano Accorsi sono emersi tanti interessanti aspetti, rivelati dallo stesso divo del grande schermo nelle varie interviste concesse alla stampa. 

Genitori di Stefano Accorsi: carriera e privato

Stefano Accorsi
Stefano Accorsi

Purtroppo, dei genitori di Stefano Accorsi non sono noti né il nome né la data di nascita. D’altro canto, approfondendone il profilo risaliamo a parecchie curiosità. Tanto per cominciare sono originari di Bagnarola, una frazione di Budrio, Comune appartenente alla città metropolitana di Bologna, dove Stefano è cresciuto, insieme al fratello (oggi operante nel settore del turismo). Il padre era titolare di una tipografia nelle vie centrali di Bologna, mentre la madre faceva la segretaria di una scuola, prima di lasciare il lavoro per dedicarsi agli affetti. 

Abitavano nel quartiere di San Vitale conducendo una vita tranquilla. Fin da quando aveva 5 anni, erano ben consapevoli delle velleità artistiche del figlio: desiderava diventare attore . Il padre aveva un’enciclopedia del cinema e sul comodino di Stefano stava un santino di Paul Newman. Fu proprio la madre a consigliargli di partecipare al provino per il suo primo film con Pupi Avati, in cerca di giovani esordienti, negli Stati Uniti. Trovò l’annuncio in un giornale, lo ritagliò e spronò il figlio a lanciarsi. Mai decisione fu più saggia!

6 curiosità sui genitori di Stefano Accorsi

– La madre, donna molto dolce ma anche molto pratica, gli aveva detto di proseguire con l’università: scelse Economia e commercio.

– Il padre ha l’hobby della fotografia (tramandata al figlio), scattandogliene parecchie a Stefano, molte delle quali contenute nel libro Album.

– Sempre papà adora la musica, in particolare il jazz.

– Andavano spesso in gita: al mare, al fiume, in montagna. Prima in campeggio. Poi passarono al camper. 

– Da adolescente Stefano li aiutava a gestire un bar vicino Comacchio.

– Si spendevano parecchio nella politica, come l’attore raccontò in un’intervista a Sette-Corriere della Sera: “Quando ero piccolo i miei erano proprio comunisti: andavano in sezione, distribuivano l’Unità. Io mi ricordo che vivevo con un certo imbarazzo quei “Ciao compagno, ciao compagna” oppure il pugno chiuso […] Vedere in un ruolo pubblico un genitore che sei abituato a vedere in un ruolo privato. C’era un formalismo che in un certo senso mi disturbava”.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 27-02-2022


Chi è Sabrina Pippa, la sorella artista di Arisa

Chi sono i figli di Edoardo Leo?