Sesso anale sempre più diffuso, ma molte donne lo odiano

Il sesso anale è sempre più diffuso, ma non piace a tutte le donne. La giornalista Katherine Romero lo ha provato e spiega perché è giusto odiarlo.

chiudi

Caricamento Player...

Un tempo il sesso anale era un tabù, oggi sembra essere diventato una pratica normalissima in camera da letto. Lo ha confermato l’attrice Gwyneth Paltrow, facendo parecchio discutere, e lo ha ribadito anche la catena america di negozi per famiglie Paperchase, che a San Valentino ha messo in vendita dei biglietti con su scritto: “Niente dice ‘Ti amo’ come il sesso anale”.

Insomma, pare quasi che ad essere strane siano le donne che non fanno sesso anale. La giornalista Katherine Romero ha deciso per questo di scrivere un articolo sul The Debrief, nel quale ha spiegato perché ogni donna dovrebbe essere libera di odiare questa pratica sessuale, senza essere considerata “bacchettona”.

Perché odiare il sesso anale

sesso anale

Katherine ha iniziato col dire che, sebbene sia importante abbattere le barriere sessuali, è importante sapere che non deve esserci nessuna costrizione né fisica, né psicologica, né sociale. Solo nel 2010 i rapporti anali di donne tra i 20 e i 24 anni sono aumentati del 46%, un dato che fa riflettere: quante di loro hanno voluto farlo e quante sono state spinte dai partner?

La giornalista ha raccontato la sua esperienza, che l’ha portata ad odiare i rapporti anali: “Non voglio offendere nessuno al quale piace il sesso anale, però voglio difendere il diritto di non amarlo. L’ho provato, con lubrificanti e tutte le cautele del caso. L’esperienza è stata dolorosa, sgradevole, non mi ha dato piacere. A un certo punto ho pensato che mi sarei spaccata in due come una mela. – ha dichiarato – Ci ho riprovato, due, tre volte. Le sensazioni non cambiavano, alla fine mi sono stufata di dover fingere che mi piacesse una cosa che detestavo.”

Il suo fidanzato è stato molto comprensivo, ha capito che il sesso anale non le sarebbe mai piaciuto e lo ha accettato, anche se con un po’ di delusione. Sebbene il mondo moderno del sesso abbia reso “cool” questa pratica e chi non la ama venga accusata di “scopare come una vecchia”, Katherine non pensa di essere una donna noiosa o non sessualmente libera. Insomma, ognuno è libero di fare come meglio crede.