Allergie ai tessuti: sintomi e rimedi naturali per combatterle

Allergie ai tessuti: sintomi e rimedi naturali

Come riconoscere e affrontare immediatamente le allergie ai tessuti? Bisogna affidarsi all’amido di riso e al cortisone per placare prurito e rossori. Scopriamo di più!

Le allergie ai tessuti sono sempre più frequenti per via dei prodotti chimici che vengono utilizzati come coloranti o per via dei materiali utilizzati. L’allergia al poliestere e quelle ai tessuti sintetici sono molto diffuse e causano delle fastidiosi reazioni epidermiche con prurito e arrossamento.

Nei casi più gravi il rischio è quello di una dermatite da contatto che porta a gonfiore, puntini rossi o addirittura vesciche. In questi casi occorrerà rivolgersi a un medico per un trattamento con crema al cortisone, ma nell’attesa potrete contare sui rimedi fai da te della nonna. Scopriamo di cosa si tratta.

Sintomi delle allergie ai tessuti: come riconoscerli

allergia al nichel
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pelle-donna-ragazze-giovane-1200933/

Alcuni capi di abbigliamento possono causare delle reazioni inaspettate come puntini rossi, bruciore o arrossamento. Si tratta di una reazione allergica causata da tessuti come l’elastan o addirittura detersivi o sostanze chimiche usate come colorante.

Anche i vestiti, dunque, possono causare allergie, soprattutto quelli molto colorati, in fibra sintetica o aderenti.

Rimedi naturali per allergie ai tessuti

In caso di lieve arrossamento (o se non avete del cortisone) potete provare il magico rimedio della nonna con acqua e amido di riso. Mescolate i due ingredienti per creare una cremina da spalmare direttamente sulla zona dove avete prurito.

Un altro rimedio fai da te per placare la sensazione di bruciore è il classico impacco alla camomilla. Preparate una tisana o un infuso di camomilla e lasciatelo raffreddare. Immergete poi del cotone nel liquido e tamponate sulla zona irritata per attenuare il rossore.

Se, invece, l’irritazione è più diffusa potete anche fare un bagno, aggiungendo nell’acqua del bicarbonato o della farina d’avena, che riescono ad alleviare la sensazione di prurito.

Ottima anche l’aloe vera e l’olio di cocco.

La quarantena fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pelle-donna-ragazze-giovane-1200933/

ultimo aggiornamento: 02-05-2020

X