Quand’è la Giornata internazionale della danza

Giornata internazionale della danza – Ecco quando si festeggia

chiudi

Caricamento Player...

La Giornata internazionale della danza è stata istituita nel 1982 e promossa dall’International Dance Council dell’UNESCO. Si tratta di una giornata di festa che accomuna tutti i paesi del mondo e che viene festeggiata ogni anno il 29 aprile. La data scelta non è certamente casuale in quanto serve a commemorare la nascita di Jean-Georges Noverre (1727-1810), il quale fu uno dei più grandi coreografi di tutta la sua epoca nonché creatore di quello che oggi consideriamo il balletto moderno. Nel 2013 è stato anche celebrato il 40esimo compleanno del C.I.D. Ogni anno, dunque, centinaia di professionisti, coreografi, ballerini e appassionati della danza decidono di celebrare questa giornata con eventi e manifestazioni che hanno luogo non solo nelle più disparate città italiane, ma in tutto il mondo.

Giornata internazionale della danza – le parole di Carla Fracci

Una delle più celebri ballerine italiane e internazionali di sempre, Carla Fracci, in occasione della Giornata internazionale della danza celebrata lo scorso anno ha parlato del difficile momento che sta vivendo questa disciplina. La ballerina ha parlato di quanto abbondino le buone intenzioni ma di quante persone remino al tempo stesso contro facendo venire meno i fatti. Tuttavia, ha sottolineato l’universalità di questa ricorrenza evidenziando come gli uomini e le donne danzino già nelle acque materne ancor prima di nascere.

Il discorso del presidente del CID Unesco per la Giornata Internazionale della danza

Nel 2011 molto sentito è stato il discorso ufficiale del professor Alkis Raftis, presidente del Consiglio Internazionale di Danza CID Unesco Parigi, in occasione proprio della Giornata Internazionale della danza. In attesa di scoprire tutti gli eventi che animeranno questa festosa ricorrenza vogliamo lasciarvi con le sue parole:

“La voglia di ballare è un impulso naturale e a modo loro i ballerini onorano la natura: lasciando che l’energia cosmica scorra dentro i loro corpi si mettono in contatto con l’Universo. Nel corso dell’anno insegniamo danza, facciamo prove e ci esibiamo tra quattro mura.”