Perché a Pasqua si regalano le uova? Antiche simbologie e nuove commercializzazioni

Un universale simbolo di rinascita

chiudi

Caricamento Player...

Perché a Pasqua si regalano le uova? Ritenuto da moltissimi popoli un simbolo di rinascita e di speranza, l’uovo ha assunto nel tempo anche un significato prettamente cristiano.

Il significato simbolico dell’uovo nelle diverse culture

Per quanto diversi possano essere i prodotti culturali delle varie comunità umane, alcuni simboli sembrano riuscire ad assumere una valenza trasversale. E’ questo il caso dell’uovo, da millenni associato alle idee di rinascita e di speranza.

L’uovo era per gli antichi Egizi una rappresentazione del cosmo: la Terra, come il tuorlo, era avvolta dal guscio del cielo nel quale splendevano le stelle.

La cosmogonia di moltissimi paesi tra cui Polinesia, India, Indonesia, Iran, Grecia, lettonia, Estonia, Finlandia racconta che il mondo nacque da un uovo.

Per questi motivi già dall’antichità era usanza molto diffusa scambiarsi il dono di uova di gallina (magari rozzamente decorate) in occasione dell’inizio della primavera, come simbolo di prosperità e appunto di rinascita.

Nel Medioevo in Europa le uova erano i piccoli doni che i padroni facevano ai propri servi in prossimità della primavera.

Perché a Pasqua si regalano le uova? La simbologia cattolica

Il cristianesimo si è spesso sovrapposto a molti modelli simbolici preesistenti. In questo caso l’uovo ha trasceso il precedente significato di rinascita e rinnovamento naturale, divenendo simbolo della resurrezione di Cristo.

Nel dettaglio, la similitudine nasce anche dal fatto che il guscio dell’uovo, duro e inerte come la pietra in cui era scavato il sepolcro che accolse il corpo di Cristo custodisce una nuova vita, come promessa dalla resurrezione.

Oggi la tradizione di donare uova di gallina decorate è andata lentamente spegnendosi, soppiantata dal dono di uova di cioccolato di produzione industriale o artigianale. In molti paesi europei si organizza nei giorni di Pasqua e di Lunedì dell’Angelo una caccia alle uova di Pasqua. Questa tradizione, che coinvolge generalmente i bambini, sta cominciando a diffondersi anche nella nostra penisola, organizzata in occasione della Pasqua in diversi castelli del Nord Italia.