Il ciclo è un cruccio che ci affligge mensilmente, lo sappiamo. Ma ogni quanto è opportuno cambiare l’assorbente?

I tamponi e gli assorbenti esterni sono utilissimi alleati in “quei” giorni.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Si tratta del nostro ciclo mestruale. Che duri una settimana, o meno, è davvero opportuno assorbire il flusso sia in un modo che nell’altro.

Infatti quando dobbiamo vestire un po’ meno comodo del solito, o ci è richiesta una gonna o un vestito, è utile utilizzare gli assorbenti interni. Facilissima la loro applicazione, si possono rimuovere comodamente tramite la cordicella di cui sono forniti, sempre ricordandoci di rilassare i muscoli pelvici per evitare di provare dolore.

La loro funzione è quella di assorbire il flusso all’interno, senza fuoriuscite di sangue. Vanno indossati per un massimo di 8 ore, ma questo limite è già molto alto, dal momento che si dovrebbe cambiarli ogni 5 ore. Questo per evitare dolori addominali dovuti alla mancata fuoriuscita di flusso e ovviamente a odori e macchie sgradevoli.

Gli assorbenti canonici, invece, con o senza le ali, vanno tenuti al massimo per 8 ore anch’essi. Ma ovviamente dipende dal flusso. Se questo è importante, procedere al cambio anche dopo 4 o 5 ore, dal momento che anche la sensazione di bagnato potrebbe risultare davvero fastidiosa.

Spesso sono forniti di molecole speciali che non fanno passare gli odori, ma ovviamente il corpo umano è una macchina sempre in movimento e per quanto la tecnologia moderna ci aiuti, è sempre bene rispettare le norme igieniche.

Ricordiamoci sempre di pulirci bene le mani prima e dopo l’applicazione degli assorbenti.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 02-07-2015


Chi è Pico Rama di Pechino Express 4

Dove vive Rocco Siffredi