Alcuni accorgimenti alimentari per placare il mal di testa

Il mal di testa è uno dei disturbi più comuni e più fastidiosi. Ci sono, però, dei piccoli accorgimenti alimentari che possiamo prendere per evitare di alimentarlo quando siamo in preda ad un attacco di emicrania.

Il mal di testa è un disturbo che affligge moltissime persone. L’emicrania ha una durata molto variabile, dai pochissimi minuti ai giorni, e anche le sue cause sono tra le più disparate. Sicuramente, un aspetto fondamentale da non sottovalutare quando si tratta di curare l’emicrania è il nostro stile di vita e, ovviamente, la nostra alimentazione.

Sono diversi i cibi che dobbiamo evitare se soffriamo di emicrania, specialmente quelli ricchi di tiramina, che aumenta i battiti cardiaci e stimola la pressione sanguigna, agendo quindi in maniera negativa sul nostro mal di testa. Per sconfiggere l’emicrania, oltre alle attenzioni alimentari, può venirci incontro l’aromaterapia.

I cibi da evitare se si soffre di mal di testa

Un cibo da evitare se si soffre di emicrania è sicuramente il pesce “a carne rossa” come il tonno e lo sgombro, e le aringhe (acciughe, sardine, lampughe).

Anche i latticini, purtroppo, rientrano nella categoria dei cibi da evitare, soprattutto i formaggi stagionati o fermentati. Tra questi, i più dannosi sono il cheddar, l’Emmenthal, il grana, il Camembert e il Brie.

emicrania
Fonte foto: https://pixabay.com/it/sconvolto-travolto-stress-stanco-2681502/

Un altro cibo da non assumere quando si ha mal di testa sono le patate: su un etto di patate, infatti, il contenuto di tiramina è pari a ben 84mg.

Le verdure ad alto contenuto di tiramina sono gli spinaci, i pomodori e i cavoli. Sempre in ambito vegetale, anche moltissima frutta può non essere d’aiuto in caso di emicrania. Tra i frutti da evitare c’è l’avocado, l’uva, i fichi, le prugne e la frutta secca.

Anche il cioccolato sarebbe da evitare in caso di emicrania. Noto stimolatore di serotonina, se assunto in quantità eccessiva può aumentare questo disturbo. Si consiglia di ridurne le dosi, di limitarne il consumo a un quadratino al giorno e di prediligere il cioccolato amaro a quello al latte o bianco.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/sconvolto-travolto-stress-stanco-2681502/

ultimo aggiornamento: 02-04-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X