La linfa di betulla è un ingrediente naturale utilizzato nella cosmesi green per tonificare viso e corpo e per ridurre l’invecchiamento della pelle. Scopriamo di più!

Conosciuta per lo più come rimedio naturale antinfiammatorio e diuretico, la linfa di betulla è stata inserita con grande successo nel mondo della cosmesi. Si tratta di una sostanza benefica per il nostro corpo, un toccasana per la parte interna ma anche per il mantenimento di quella esterna! Essa viene estratta dagli alberi di betulla ed è stata inserita in prodotti di bellezza per le sue proprietà tonificanti e anti-age. Scopriamo insieme quali sono le sue proprietà, i benefici alla pelle e le controindicazioni.

Cos’è la linfa di betulla

La linfa di betulla, come già accennato, si estrae dalla omonima pianta, più nello specifico dalla Betula verrucosa. Si tratta di un liquido che viene utilizzato nella gammoterapia permettendo di curare, in maniera naturale, diversi disturbi. La sua lavorazione è legata a un metodo ben preciso, che permette di conservarne i principi attivi.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Betulla
Betulla

Come viene raccolta?

A scoprire questo ingrediente, usato molto nel mondo del beauty, sono stati i paesi del nord Europa che di foreste di betulle ne sono davvero pieni. La linfa viene estratta dagli alberi nel mese di marzo e grazie alle sue qualità salutari trova sempre più consensi.

Infatti, ancora prima del mondo estetico, questo estratto è conosciuto per essere un rimedio naturale antinfiammatorio, diuretico e depurativo per il corpo.

Le proprietà del succo di betulla

Oltre a quelle sopracitate, sono ascritte a questa linfa diverse altre proprietà. Una su tutti è che è drenante, in quanto contiene molto potassio. Questa è molto utile per combattere la ritenzione idrica e l’edema linfatico.

Invece le proprietà drenanti e antinfiammatorie sono le principali responsabili, per quanto riguarda la gammoterapia, che rendono la linfa un ottimo rimedio contro la cellulite. È utile poi per la cura di alcune forme artrosiche, in particolare quelle che prevedono iperuricemia.

Linfa di betulla, i benefici alla pelle

Ma per la parte esterna? Possiamo dire basta alle maschere purificanti per il viso grazie alla linfa di betulla e al suo grande potere estetico. Le sue caratteristiche sono altamente compatibili con la conformazione della nostra pelle e ne donano tonicità. Poi, la virtù che più di tutte la sta rendendo famosa è la capacità di combattere le rughe. Dona infatti, da subito, una perfetta morbidezza ed elasticità alla nostra pelle. Il risultato sarà quello di un viso, e un corpo, purificato, rigenerato, ringiovanito e nutrito!

trucco permanente viso
https://pixabay.com/it/photos/ragazza-ritratto-bellezza-modello-2771001/

Le controindicazioni della linfa di betulla

Per quanto riguarda le controindicazioni, essa è sconsigliata, in particolare dalla Commissione E tedesca, in caso di insufficienza cardiaca e renale. E anche per chi soffre di ipertensione l’uso è fortemente sconsigliato. In ogni caso, è bene consultare il proprio medico prima di iniziare il trattamento.

Cosmesi davvero efficace con estratto di betulla

Abbiamo visto che viene estratta ed utilizzata specialmente nel nord Europa… ma quali sono i prodotti che la contengono? Tra i primi marchi da ricordare ci sono appunto quelli di origine nordeuropea come Barnängen, Björk and Berries o Mádara. Tra i prodotti cosmetici principali che la utilizzano come ingrediente ci sono oli per il corpo detossinanti nonché creme e maschere facciali.

Ne sono un esempio il Total Renewal di Mádara, un’efficace crema notturna, oppure l’Activation Shaper Booster di Hesito, eccellente siero anticellulite. Tra gli oli con estratto di betulla invece vanno ricordati il Birch Recovery Face Oil di Björk and Berries e il Detox Oil di Susanne Kaufmann. E questi sono solo alcuni… la scelta è davvero vasta per prendersi cura della nostra bellezza con efficacia e naturalezza!


Tiglio: alleato contro stress e intestino irritabile

Le proprietà nutrizionali dei fichi: ecco perché sono consigliati e come mangiarli