Lavare i capelli grassi, per ottenere un risultato ottimale utilizzando prodotti e tempistiche adatte al proprio tipo di capello.

I capelli grassi sono una vera e propria gatta da pelare per chi soffre di questo apparentemente innocuo problema. La gestione di una testa con un’alta produzione di sebo genera problemi continui nell’aspetto di chi ha la sfortuna di averli. Lavarli continuamente potrebbe sembrare la soluzione più scontata ed evidente, ma nella maggior parte dei casi non fa che aggravare la situazione. Dunque come difendersi da questo piccolo fastidio che spesso ci rende poco curate anche quando facciamo di tutto per risultare il contrario?

Le soluzioni ci sono ma non risolveranno appieno il problema. Ci aiuteranno semplicemente a gestirlo nel migliore dei modi.

Capelli grassi
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ragazza-donna-modello-bruna-924868/

Come migliorare la gestione dei capelli grassi

Avere una testa lucente e pulita è un vero sogno per chi si ritrova ogni giorno a fare i conti con quel maledetto sebo che unge completamente i capelli. Dobbiamo dunque capire quale sia il miglior ritmo con il quale lavarli e che prodotti utilizzare. Basteranno pochi accorgimenti per migliorare notevolmente la situazione.

Ogni quanto lavare i capelli grassi

Il problema principale sta proprio nel fatto che a nessuno piace farsi vedere con i capelli unti o appiccicosi. La nostra vita sociale ci impone di essere sempre perfette di fronte agli altri e se i capelli ci fanno la guerra noi tenteremo di farla a loro, lavandoli tutti i giorni.

Nulla di più sbagliato! Eliminare continuamente il sebo prodotto infatti ne stimola l’ulteriore produzione, facendoci entrare in un circolo vizioso nel quale più li laveremo più loro si sporcheranno velocemente. Certo non possiamo restare giorni e giorni senza lavarli, altrimenti diventerebbe un problema anche andare al lavoro o fare una banale spesa al supermercato.

La tempistica più indicata per lavare i capelli grassi è a giorni alterni. Il giorno in cui non ci dedicheremo alla chioma avremo probabilmente dei capelli meno lucenti e brillanti, ma non risulteranno ancora sgradevoli e l’alternanza dei lavaggi permetterà al nostro cuoio capelluto di non andare in tilt producendo quantità incontrollate si grasso cutaneo.

Quali prodotti utilizzare

Le alternative che propone il mercato sono spesso ingannevoli. Molti brand hanno lanciato infatti linee per il trattamento della cute grassa che non faranno altro che peggiorare la situazione. Gli shampoo per capelli grassi molto spesso infatti sono eccessivamente aggressivi e con un potere tensioattivo molto elevato.

Il consiglio è dunque quello di utilizzare prodotti di alta qualità, neutri e senza siliconi o parabeni. Più il prodotto sarà delicato e meno sarà invasivo per il nostro cuoio capelluto. Dopo il lavaggio assicuriamoci di sciacquare perfettamente i residui di prodotto e se vogliamo utilizzare un balsamo facciamolo unicamente sulla lunghezza del capello senza mai arrivare alla radice.

Oltre ad irritare la cute, generando talvolta anche forfora, ci faranno entrare nuovamente nel circolo vizioso già trattato precedentemente: la produzione di sebo necessaria alla protezione della nostra testa aumenterà esponenzialmente perché i capelli si troveranno totalmente privati della loro principale forma di protezione.

Utilizzo di prodotti modellanti

Risulta altresì importante evitare quanto più possibile l’utilizzo di prodotti che facilitino il fissaggio di determinate acconciature. Lacca, gel, cera o spume non fanno altro che velocizzare il processo di produzione di sebo rendendo grassi i capelli prima del tempo.

Altri consigli per migliorare la durata dei nostri capelli puliti

Capelli
Capelli

Ci sono altri fattori secondari che influiscono sull’aspetto dei nostri capelli. Chi presenta un problema di sebo dovrebbe stare doppiamente attento proprio per evitare di aggravare una già complicata situazione da gestire.

L’inquinamento urbano nuoce alla pulizia dei nostri capelli, appesantendoli e rendendoli meno soffici. In località particolarmente inquinate consigliamo di utilizzare cappelli o foulards che limitino, per quanto possibile, il diretto contatto con lo smog.

Anche legare i capelli ne velocizza il processo di ingrassamento. Raccogliere i capelli infatti prevede il fatto che molta più “lunghezza” del capello aderisca alla testa. Se si produce molto sebo i capelli si sporcheranno prima.

Ed infine smettiamola di toccarci continuamente i capelli. Maneggiarli, spostarli, passarci le dita dentro non fa altro che aumentare le difese della nostra cute, che sempre per lo stesso principio ci daranno il tanto temuto risultato del capello unto, prima del tempo.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ragazza-donna-modello-bruna-924868/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
bellezza Benessere e Beauty capelli grassi Shampoo

ultimo aggiornamento: 29-08-2019


Digital Mindfulness: come combattere la dipendenza da smartphone con delle semplici regole

Smettere di mangiarsi le unghie: consigli efficaci per abbandonare un brutto vizio