Tutti pazzi per l’attrice Emma Thompson

Emma Thompson: ne ha fatta di strada dai tempi della scuola di Cambridge e il merito non è solo del padre attore!

chiudi

Caricamento Player...

Emma Thompson ha dimostrato fin da subito di avere tutte le carte in regola per diventare una grande attrice. Ben cinque candidature al premio Oscar la rendono una delle attrici più appetibili sul panorama.

Si è guadagnata decine di nomination al David di Donatello, al Premio Oscar, al Golden Globe e al Premo Bafta, più molti altri premi meno noti. Da ricordare sicuramente nel 1993 il David come miglior attrice straniera per il film Casa Howard di James Ivory. Il regista ha volute riscommettere su di lei e così nel 1994 la Thompson vince un altro David come miglior attrice straniera per il film Quel che resta del giorno. Casa Howard le vale anche l’Oscar come miglior attrice e il Golden Globe con la stessa etichetta. Insomma, molti se la ricorderanno come la protagonista del film inglese. Ma la Thompson è molto altro!

La consacrazione era arrivata già con i film Enrico V, L’altro delitto e Gli amici di Peter.
Nel 1994 arriva la prima grande pellicola hollywoodiana: l’attrice conquista un ruolo nella commedia Junior, diretta dal regista Ivan Reitman e interpretata, oltre che dalla Thompson, da Arnold Schwarzenegger e Danny DeVito. Molti se la ricorderanno anche per aver partecipato a Harry Potter, dove ha il ruolo della professoressa Sibilla, insegnante di Divinazione.

L’avvio alla sceneggiatura della Thompson

Non contenta di dedicarsi esclusivamente alla recitazione, l’attrice britannica si cimenta anche con la sceneggiatura. Neanche questa strada le va male, visto che come sceneggiatrice ha vinto anche un Oscar! L’importante riconoscimento le è arrivato nel 1994 con il film Ragione e sentimento, che altro non è che la trasposizione cinematografica della famosa opera di Jane Austen. Il film è stato diretto da Ang Lee.

Una vita bella intensa quella della Thompson, che ha regalato delle perle del cinema ai suoi numerosi fans!