Dieta depurativa Dopo Pasqua

Dimagrire con la dieta depurativa dopo Pasqua in vista dell’estate

chiudi

Caricamento Player...

Una sana dieta depurativa dopo Pasqua potrà rimetterci in sesto dopo che in questi ultimi 2-3 giorni abbiamo decisamente abbondato con cibi non proprio sani come uova di cioccolata, pastiere, pasta al forno e così via. Occorre dunque tornare a rigar dritto e a seguire, almeno per qualche giorno, una dieta che non sia di certo drastica ma povera di grassi e carboidrati, tra i principali responsabili dell’aumento del peso corporeo. Depurarsi dopo le grandi abbuffate di questi giorni è sicuramente possibile ed alcuni alimenti non potranno fare altro che farci bene ed arrecare benefici al nostro organismo. 

Alimenti sani per la dieta depurativa dopo Pasqua

Da non far mancare sulla nostra tavola nel corso dei prossimi giorni, dunque, alimenti come fave, piselli, carciofi, finocchi, fragole, asparagi, insalata e carote. Queste ultime, in particolare, sono capaci di svolgere un’azione depurativa e purificante. Un po’ d’olio extravergine non deve mai mancare e produce effetti benefici anche unito a del succo di limone che, con proprietà purificanti, svolge un’azione sicuramente depurativa del nostro organismo.

Cosa mangiare durante una giornata di dieta depurativa dopo Pasqua

Una tipica giornata di dieta depurativa dopo Pasqua dovrebbe prevedere, all’incirca, la seguente divisione di cibo durante la giornata:

Colazione: tè con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate con un cucchiaino di marmellata.

Pranzo: 80 g. di tonno all’olio di oliva sgocciolato o 80 grammi di formaggio leggero o 1 hamburger da 100 grammi; 30 grammi di pane e un frutto.

Cena: 130 g. di pesce o di carne bianca con verdure e 30 grammi di pane.

Da limitare sarebbe anche il consumo di sale. Mangiare per qualche tempo senza sale sicuramente nel giro già di pochi giorni aiuterà il nostro corpo a perdere peso.

A merenda, o comunque come spuntino, sarebbe invece da privilegiare un frutto o uno yogurt alla frutta.