Spesso lo troviamo scritto tra i commenti di un post sui social network. Ma sai davvero cosa significa Bump? Ora te lo spieghiamo!

Attualmente è abbastanza semplice stare al passo con gli slang: basta rimanere sintonizzati sul web per comprendere quali sono i vocaboli, nuovi e non, diffusi tra la community. Tuttavia, può capitare di non aver ben chiaro il significato di certe parole, magari perché hanno origine dalla lingua inglese e, ancor più, se costituiscono degli acronimi, tipo Bump. Pur abbastanza utilizzato sui forum e sui social, il vocabolo tende talvolta a creare confusione, perciò andremo a vedere di seguito qual è la giusta accezione da conferirgli e il contesto appropriato dove adottarlo.

  • Origine: dall’espressione anglosassone Bring up my post.
  • Dove viene usato: per mettere in evidenza un post o seguirlo.
  • Lingua: inglese.
  • Diffusione: sul web.

Il significato di Bump

Nel senso tradizionale, bump significa bussare o imbattersi in qualcuno o qualcosa. Associato alle moderne piattaforme significa, però, spingere un messaggio nella parte superiore della pagina, nella speranza che venga letto da più persone. Oggi è comunemente adoperato per Facebook, ciononostante le origini risalgono addirittura agli anni Novanta. I post e i commenti all’epoca erano conosciuti come thread. Gli interventi iniziali più recenti apparivano in alto. Esprimendosi su una comunicazione importante, i membri della community potrebbero assicurarsi che rimanga ben visibile, anziché divenire presto invisibile.

novità instagram
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/smartphone-notebook-social-media-1701096/

L’azione ha una durata limitata, perciò ai moderatori e amministratori conviene fissare un intervento. D’altronde, la pratica, acronimo di Bring up my post, rischia di apparire forma di maleducazione, a maggior ragione se avviene in maniera sistematica. Spesso ricorre se può risultare utile al gruppo di utenti. Un modo per effettuarlo di nascosto consiste nel commentare il post, accertarsi che sia finito in cima, e dunque rimuovere il messaggio. In tal modo il contenuto di riferimento dovrebbe ugualmente restare in alto.

Esempi d’uso

Ecco qualche esempio d’uso in casi pratici:

Sus, Asap, Bump: le nuove generazioni comunicano mediante acronimi”.

“Se portato all’eccesso, il Bump si trasforma in maleducazione”.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 26-12-2021


Cosa significa mining?

Cosa significa ciancicare?