Controindicazioni della Dieta paleo

Controindicazioni della dieta Paleo, il regime alimentare dei primitivi.

chiudi

Caricamento Player...

Le controindicazioni della dieta paleo, la tipica alimentazione degli uomini primitivi, sono sicuramente tante anche se a fronte di benefici notevoli come il dimagrimento e l’assunzione di molte proteine. Come si evince chiaramente dal suo nome, la dieta paleo deriva da ‘paleolitico’ e rappresenta proprio quella che è stata l’assunzione degli alimenti delle persone di quell’epoca storica. Nel Paleolitico, ancor prima della nascita dell’agricoltura e dell’allevamento, gli uomini dovevano accontentarsi di quel che madre Natura metteva a loro disposizione con la caccia e la pesca.

Controindicazioni della dieta Paleo, cosa mangiare e cosa no

Facile immaginare, dunque, che alimenti principali e tipici della dieta paleo sono senza dubbio carni e pesci, di ogni genere e taglio. Una dieta che quindi può anche rivelarsi costosa, a causa dell’acquisto in notevoli quantità di carne e pesce, e che non è certo idonea a soddisfare le abitudini alimentari di vegani o vegetariani. La dieta paleo, a fronte di una notevole assunzione proteica, determina però carenze nutritive su altri fronti e che spesso necessitano di essere compensate con l’assunzione di integratori alimentari.

Controindicazioni della dieta paleo. Le sostanze bandite dal regime alimentare

Essendo una dieta primitiva e del tutto proteica, la dieta paleo bandisce severamente alimenti come latticini, legumi, cereali e alimenti artificiali (il cosiddetto cibo spazzatura). I golosi verranno messi a dura prova: sono del tutto vietate le sostanze dolci e anche lo zucchero. Ammesso è soltanto il miele, seppure in quantità davvero minime. Previsto anche un intenso regime di attività fisica, essendo i primitivi uomini dediti al movimento determinato dalla ricerca di cibo con la caccia e la pesca. La dieta paleo si rivela inoltre noiosa per coloro che amano variare, dal momento che gli alimenti assunti sono sostanzialmente gli stessi e si riducono a carne, pesce, verdura e frutta.