Come abbassare il colesterolo cattivo nel sangue facendo attenzione al tipo di alimentazione: i cibi da evitare e quelli da preferire.

Il colesterolo nel sangue può essere buono o cattivo. Quello buono, conosciuto come HDL, è importante per il buon funzionamento dell’organismo e circa il 70% viene prodotto dal fegato. Il colesterolo cattivo, noto come LDL, può invece portare a gravi patologie cardiache. Ma come abbassare il colesterolo? La risposta sta nell’alimentazione: infatti si devono abolire certi cibi dannosi e bisogna, invece, optare per altri più sani. Vediamo quindi quali alimenti preferire e quali evitare per contrastare il colesterolo.

Come combattere il colesterolo: le cause

Quando il colesterolo cattivo è in dosi eccessive nel sangue tende a depositarsi sulla superficie interna delle arterie portando alla formazione di incrostazioni che rendono le pareti dei vasi sanguigni meno elastiche e di conseguenza il sangue fa fatica ad arrivare nel cervello e nel cuore.

Cibi sani
Cibi sani

I livelli di colesterolo alto dipendono principalmente dall’alimentazione. Quando si mangiano cibi troppo calori ricchi di grassi saturi e idrogenati per lunghi periodi si arriva, dunque, ad una situazione di ipercolesterolemia.

Questi alimenti sono principalmente quelli ricchi di acidi grassi saturi di origine animale come la carne grassa, le uova, gli insaccati e i formaggi. Bisogna anche evitare quegli acidi grassi che derivano da alimenti sottoposti a processi industriali come le merendine, i biscotti o il pane confezionato e tutti questi cibi precotti.

Alimenti per abbassare il colesterolo cattivo: i cibi da preferire

Come ridurre il colesterolo in maniera veloce? Ovviamente la soluzione al problema non si può avere in pochissimo tempo, ma deve essere perseguita con una dieta stabile e constante nel tempo. I migliori alimenti contro il colesterolo cattivo sono i legumi, i cereali integrali e la frutta e verdura di stagione. I legumi sono ricchi di lecitina, una fibra che ostacolo il deposito del colesterolo nelle arterie. Cereali integrali e frutta e verdura di stagione sono ricchi di fibre che accelerano il transito intestinale riducendo l’assorbimento di colesterolo.

Inoltre, la frutta e la verdura sono ricche di antiossidanti che servono a ostacolare il deposito di colesterolo nelle arterie.

Per quanto riguarda i grassi sono da preferire quelli con acidi grassi essenziali, fra cui pesce e olio vegetale spremuto a freddo come l’olio di girasole. Il pesce, in particolare quello azzurro, è ricco di omega-3 e svolge un’importante azione antinfiammatoria sulle arterie riducendo il colesterolo cattivo.

Come diminuire il colesterolo: il calcolo

Chiaramente per combattere il colesterolo, bisogna tenerlo sempre monitorato. Infatti esiste una formula per capire il livello di colesterolo, e anche di trigliceridi nel sangue. Si tratta della formula di Friedewald, che è la seguente: Colesterolo LDL = colesterolo totale – [colesterolo HDL + (trigliceridemia/5)].

Ovviamente, per calcolarlo bisogna affidarsi agli esami del sangue, che devono essere prescritti dal proprio medico di fiducia.


Come riutilizzare gli albumi, ecco i consigli (inaspettati) da seguire

Esfoliante viso: i segreti per avere un viso perfetto