Chi è Lando Buzzanca, attore di Il Restauratore: la vita privata

Ha fatto una comparsata in Ben Hur! Quel che non sapevi dell’attore Lando Buzzanca

Tra gli attori italiani più famosi, Lando Buzzanca ha dovuto faticare non poco per affermarsi nel mondo del cinema. Scopriamo tutto sull’attore che nel 2013…

Nato a Palermo il 24 agosto del 1935 sotto il segno della Vergine, Lando Buzzanca è un attore cresciuto proprio una famiglia di artisti, attori come lui. Proprio per inseguire il suo sogno, Buzzanca a 17 anni parte alla volta di Roma. Ed è fortunato perché riesce ancora prima di affermarsi nel suo mestiere di fare una comparsata in un grande kolossal come Ben Hur. Ecco qualcosa in più non solo sulla sua carriera ma anche sulla vita privata.

Lando Buzzanca: curiosità e carriera

Attore di cinema e solo dopo anni e anni di carriera è entrato in modo prorompente anche nel mondo della fiction grazie al grandissimo successo diIl restauratore, che nei primi anni 2000 ha anche avuto una seconda stagione.

Nel 2012 ha partecipato alla fiction I Vicerè diventando anche presentatore nel 2017 conducendo Meglio tardi che mai, su Rai 2, con Adriano Panatta, Claudio Lippi e Edoardo Vianello.

Partecipa come concorrente a Ballando Con le Stelle nel 2016, a 81 anni.

Il suo vero nome è Gerlando, di cui Lando è un diminuitivo.

Lando Buzzanca
Lando Buzzanca

Lando Buzzanca: la vita privata

Lando Buzzanca è stato sposato con Lucia Peralta per 57 anni. La moglie è morta nel 2010 e in una intervista a Vanity Fair, l’attore ha confessato qualche scappatella.

“Non ho mai avuto una doppia vita. Ho amato mia moglie moltissimo, siamo stati 57 anni assieme e lei mi ha dato solo tre schiaffi. Io non ho mai alzato le mani. Le mie cose con le attrici erano una o al massimo due volte. Tornavo sempre a casa”.

Lando Buzzanca: il tentato suicidio

Il 7 agosto 2013 Buzzanca è stato ritrovato nella sua casa privo di sensi e con le vene dei polsi tagliate. Il tentativo di suicidio in realtà viene subito smentito ma poi a confermarlo è proprio l’attore, un anno dopo, attraverso il settimanale Oggi.

“Sono andato in bagno, ho riempito la vasca e ho preso delle pillole di melatonina, di quelle che fanno dormire. Le ho buttate giù con un bicchiere di gin… Poi ho spaccato il bicchiere sul lavabo. Ho preso un pezzo di vetro e l’ho affondato nei polsi. Ma piano, guardi le cicatrici: non sono profonde…

“Avevo preparato la vasca apposta, per morire lì, ma era strano: ero tranquillissimo, guardavo il sangue sui polsi e non sentivo il dolore. Poi, ho perso i sensi e mi hanno trovato la mattina alle otto: dopo 12 ore”, ha spiegato l’attore.

ultimo aggiornamento: 26-03-2019

X