Ecco come fare una trappola per zanzare in casa e con metodi fai da te: questi fastidiosi insetti estivi non vi daranno più problemi!

Le zanzare sono tra gli insetti più fastidiosi, soprattutto nei mesi estivi. Le loro punture non sono pericolose, ma danno prurito costante e sono una vera seccatura. Per rendere le vostre serate estive più piacevoli, è bene dotarsi una trappola per zanzare fai date, in sostanza da creare in casa senza fatica e con risultati sorprendenti.

Trappola per zanzare fatta in casa: come farla

Trappola per zanzare
Trappola per zanzare

Prima di tutto è bene munirsi degli strumenti necessari: una bottiglia o un contenitore di plastica, 4 cucchiai di zucchero, 15 grammi di lievito di birra, e 250 centilitri di acqua calda. Ecco come si procede:

-Si versa all’interno della bottiglia, a cui si è tolta la parte superiore per renderla un contenitore, o del barattolo lo zucchero. In seguito si versa l’acqua calda.

-Si mescola poi il contenuto fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto, e in seguito si aggiunge il lievito di birra, però non mescolando.

-Poi è bene incastrare un collo di bottiglia nel contenitore, così che le zanzare, attirate dall’odore del composto, entrino e non riescano più uscire. Il mix tra lievito di birra e zucchero produrrà anidride carbonica, che attira gli insetti.

Infatti questo metodo può valere anche per le mosche o altri insetti, ma bisognerà sostituire il lievito di birra con del vino rosso, o di aceto rosso, in quantità di 250 centilitri. Il risultato sarà lo stesso che con le zanzare

Questo può valere anche per le api e le vespe, ma spesso questi insetti non recano fastidio e già il loro piccolo numero, in costante diminuzione, può essere un segnale di non ripetere la creazione della trappola anche per loro. Ovviamente è a discrezione della persone procedere come più si preferisce.

7 minuti al giorno per un corpo da favola!

TAG:
Zanzare

ultimo aggiornamento: 11-08-2020


Mal d’auto: come prevenirlo e affrontarlo con i consigli della nonna

Abbronzante all’avocado: la ricetta per un’ottima tintarella