La (triste) storia di Lady Diana: gli abiti che hanno fatto scandalo, le passioni e…

Icona di stile, attivista, simbolo di grazia e fragilità, Lady Diana (scomparsa il 31 agosto 1997) ha saputo conquistare intere generazioni di ammiratori: scopriamo perché!

La principessa del popolo, la principessa triste, Lady D sono stati solo alcuni dei nomi che il popolo britannico ha dato alla sua adorata Lady Diana Spencer, considerata per la sua storia singolare e drammatica una vera e propria principessa dal cuore d’oro.

Nata il 1 luglio 1961 (Cancro) e scomparsa il 31 agosto 1997, ancora oggi è considerata un’icona di stile e una delle figure femminili più emblematiche della storia d’Inghilterra. Scopriamo di più sulla principessa e sulla sua vita privata, dalle curiosità sulla sua storia agli abiti più emblematici del suo guardaroba!

Chi era Lady Diana?

Sembra che Diana non sia stata una grande studiosa e fu bocciata ben due volte. Non terminò mai gli studi, e si dedicò a fare la bambinaia: ha sempre amato i bambini e così, dopo aver lavorato come baby sitter, diventò maestra in un asilo.

Lady Diana
Lady Diana

Da bambina, il suo sogno più grande era quello di diventare una ballerina di danza classica. Purtroppo dovette rinunciare a causa della sua altezza, ma continuò a seguire molti spettacoli e a sostenere tante danzatrici.

Suonava anche il pianoforte e amava molto la pittura.

Una delle sue più grandi qualità era il cuore enorme: com’è noto Diana usò molta della sua popolarità per abbracciare le cause dei più deboli e degli oppressi. Oltre ai viaggi in Africa per aiutare le comunità dei bambini svantaggiati, si occupò dei malati di HIV. A 25 anni si recò in un ospedale a conoscere da vicino i malati di AIDS: le foto dei suoi abbracci e delle sue strette di mano ai pazienti fecero il giro del mondo (all’epoca, anche se si sapeva che la malattia non si potesse diffondere con un bacio o un abbraccio, molti malati erano comunque emarginati).

La vita privata di Lady Diana: Harry, William e Carlo

Ha conosciuto il Principe Carlo quando aveva 17 anni (lui era più grande di lei di 12 anni): all’epoca lui corteggiava sua sorella, Lady Sarah. Due anni dopo, erano già fidanzati e dopo solo un anno di relazione si sono sposati.

Sono molte le leggende che aleggiano sul suo abito da sposa, considerato da sempre uno degli abiti più principeschi della storia. Lo strascico era talmente lungo che il padre di Diana ebbe non poche difficoltà a farlo entrare interamente nella sua auto, e contava oltre 10000 perle sui suoi ricami!

Ha sempre affrontato con eleganza e discrezione il tema del tradimento da parte del Principe Carlo nei suoi confronti. Durante una famosa intervista a Panorama a proposito dell’amante di Carlo, Camilla Parker Bowles, Diana dichiarò: “Eravamo in tre in questo matrimonio, un po’ troppo affollato“.

Nonostante il triste epilogo e il molto clamore mediatico, dal matrimonio, comunque, sono nati due figli: William e Harry. Diana è stata una mamma presente e dolcissima e nonostante i numerosi impegni ufficiali, amava trascorrere il proprio tempo libero con loro. Diana fu intransigente su ciò che riguardava i suoi bambini: William è stato il primo erede della monarchia britannica a nascere in un ospedale pubblico (sembra che Diana rifiutò categoricamente di partorire a Buckhingam Palace), inoltre è stata lei a scegliere i nomi di entrambi.

Lady Diana: la morte (e Dodi Al-Fayed)

L’esistenza della principessa ha trovato fine nella notte di domenica 31 agosto 1997, in terribile incidente d’auto. Lei e il compagno Dodi Al-Fayed, dopo nove giorni a bordo dello yacht del padre di Dodi, tra Italia e Francia, avevano deciso di pernottare a Parigi.

Attraversarono il tunnel di Place de l’Alma alle 00:23 ma, all’ingresso, l’autista perse il controllo della vettura. Impattarono contro il tredicesimo pilastro: l’unico sopravvissuto fu la guardia del corpo Rees-Jones. L’incidente per Lady Diana, Dodi e l’autista fu fatale.

Sulla morte di Lady Diana sono state fatte speculazioni, scritti libri e formulate innumerevoli teorie del complotto. Forse la verità non la sapremo mai.

7 curiosità su Lady D

• Il pudding con l’uvetta era il suo dessert preferito.

• La nonna di Lady Diana lavorò a stretto contatto con la Regina Elisabetta (era la sua dama). Si narra che proprio l’amicizia tra le due spinse al matrimonio tra Diana e Carlo.

• È celebre la sua scelta di indossare quello che la stampa definì l’abito della vendetta“. La splendida mise dai colori scuri, un po’ succinta per l’epoca e per gli standard del protocollo reale viste le spalle scoperte, venne scelta con cura dopo che Carlo ammise pubblicamente di averla tradita.

• Durante una festa alla Casa Bianca Diana ballò con un giovanissimo John Travolta, indossando un sensuale abito in velluto blu notte. L’abito è stato battuto all’asta per 500.000 dollari, ed è stato ribattezzato il “Travolta dress”.

• Era amica del Baronetto Elton John: per lei, riadattò la canzone Candle in the Wind 1997, dedicandogliela.

• Avete mai sentito parlate della borsa Lady Dior? Ebbene sì, non solo gli stilisti hanno fatto a gara pur di vestirla, ma la maison le ha dedicato quella che, ancora oggi è una delle it bag di casa Dior.

• C’è chi sostiene esista una figlia segreta di Lady Diana, Sarah, americana.

Lady D: tomba ed eredità

La principessa triste riposa in pace nella tenuta di Althorp, la villa di famiglia, in Inghilterra, che suo fratello ha trasformato in un Bed&Breakfast di lusso.

Il Daily Mail riporta: “Per affittare l’intera magione che offre 50 posti letto si spendono circa 25 mila sterline, corrispondenti a 30 mila euro. Nel caso in cui si voglia organizzare un matrimonio, nelle stanze in cui è ancora vivissimo il ricordo della ‘principessa del popolo’, si devono sborsare 50 mila sterline. I ricevimenti invece all’interno della sala destinata a galleria costano intorno alle 10 mila sterline“.

La sua eredità, secondo il Daily Mail, sarebbe stata di 21 milioni di sterline tra azioni, gioielli, abiti e beni materiali più i 17 milioni del divorzio dal Principe Carlo. Lasciò tutto ai suoi figli dal compimento del loro 25esimo anno.

ultimo aggiornamento: 30-08-2019

X