C’è Posta per Te: anche Antonino Cannavacciuolo piangerà al cospetto di Maria De Filippi?

Scopri tutto quello che devi sapere sul grande chef partenopeo Antonino Cannavacciuolo: ma tu lo sapevi che la moglie Cinzia….

Abbiamo voluto andare oltre al personaggio pubblico del grande (in tutti i sensi) chef partenopeo Antonino Cannavacciuolo e vogliamo condividere con Te le tante curiosità che lo riguardano.

Conosciamo meglio Antonino, cuoco e giudice di MasterChef Italia e di Cucine da Incubo.

Chi è Antonino Cannavacciuolo?

Antonino Cannavacciuolo nasce il 16 aprile del 1975 a Vico Equense, in provincia di Napoli e dopo aver studiato alla scuola alberghiera inizia a lavorare come chef in alcuni ristoranti.

Quali sono suoi ristoranti?

Nel 1999 è diventato chef patron del ristorante Hotel Villa Crespi di Orta San Giulio sul Lago d’Orta, una dimora storica in stile moresco davvero magnifica che dal 2012 come hotel è addirittura entrata nel prestigioso circuito Relais & Châteaux.

Villa Crespi
Fonte foto www.pinterest.it

Fonte foto: it.pinterest.com/source/traveler.es

Nell’ottobre del 2015 ha aperto il Cannavacciuolo Café & Bistrot, un café e bistrot che si trova nel centro di Novara, ed è aperto dalla colazione al dopocena.

C’è Posta per Te: Antonino Cannavacciuolo ospite del programma di Maria De Filippi.

C’è Posta per Te, il programma di Canale 5 condotto da Maria de Filippi, non smette di stupire e tra i grandi ospiti che parteciperanno alla puntata di sabato 11 marzo ci sarà il grande chef della cucina italiana Antonino Cannavacciuolo. 

A quali programmi tv ha partecipato Antonino Cannavacciuolo?

Oltre ad essere chef, Antonino è ormai diventato un personaggio televisivo infatti ha condotto le prime tre stagioni di Cucine da incubo e, dalla quinta stagione di Masterchef Italia, è stato giudice del programma con i colleghi Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Carlo Cracco.

MASTERCHEF 2017 CRACCO CANNAVACCIUOLO BASTIANICH BARBIERI
MASTERCHEF 2017 CRACCO CANNAVACCIUOLO BASTIANICH BARBIERI

Dal 9 gennaio 2017 Antonino conduce un nuovo programma di cucina dal nome ‘O mare mio.

I riconoscimenti di Antonino Cannavacciuolo

Durante la sua lunga carriera lo chef è stato premiato con 2 stelle Michelin (la prima nel 2003 e la seconda nel 2006), nel 2003 con 3 forchette della Guida Gambero Rosso e 3 cappelli della Guida de L’Espresso.

Nel 2013 si è posizionato tra i Foodie Top 100 Restaurants Europe.

I libri scritti dallo chef

Oltre a cucinare Antonino ha anche scritto tre libri di ricette: il primo, In cucina comando io, è uscito nel 2013 ed è stato pubblicato da Mondadori. L’anno successivo la stessa casa editrice pubblica il suo secondo libro dal titolo Pure tu vuoi fare lo Chef?. L’opera è un’autobiografia che spiega quali sono le i fondamenti per avvicinarsi al lavoro del cuoco.

Il terzo libro, edito questa volta da Einaudi, arriva nel marzo 2016 e si intitola Il piatto forte è l’emozione. 50 ricette dal Sud al Nord.

Antonino Cannavacciuolo libro
Fonte foto www.pinterest.it

Fonte foto: it.pinterest.com/source/einaudi.it

Lo stesso anno partecipa al progetto di Amref pubblicando alcune sue ricette nell’esclusivo Menù di Natale insieme a Carlo Cracco e Cristina Bowerman e con la partecipazione di Giobbe Covatta.

La vita privata di Antonino Cannavacciuolo: la moglie e i figli

Oltre ad essere uno chef pluristellato, Antonino è anche un marito e un padre amorevole. La moglie di Cannavacciuolo si chiama Cinzia Primatesta e i due si sono conosciuti circa vent’anni fa quando lei lo volle a lavorare in uno dei suoi alberghi. Dopo il rapporto professionale si arrivò a quello sentimentale: nel 2005 la coppia si sposò e dal loro amore nacquero nel 2008 Lisa e nel 2013 Andrea.

Antonino Cannavacciuolo e la moglie Cinzia
Fonte foto www.pinterest.it

Fonte foto: it.pinterest.com/source/spettegolando.it

Mentre Antonino si occupa della cucina, Cinzia gestisce gli affari di famiglia.

In un’intervista a Libero, Antonino ha svelato: “Lei cura più l’aspetto manageriale, siamo molto affiatati, una bella macchina”.

Cinzia conferma: “Per me Antonino è speciale: è una persona molto autentica, molto vera, sia in quello che fa nella quotidianità che nella sua trasmissione. Non lo cambierei con nessun altro al mondo”. 

Curiosità su Antonino Cannavacciuolo e sulla sua famiglia

Se vi state chiedendo se un uomo così impegnato può avere degli hobby, la risposta è che Antonino è un grande amante della pesca: “E’ il mio yoga. Quando posso mi distraggo proprio così: pesco con canne lunghe e sottili, sul lago. E recupero tutte le energie”.

Riguardo la moglie Cinzia possiamo dirvi che è vegana e sembra che lo sia anche il figlio: “Andrea, mio figlio di 3 anni, è lo specchio della mamma: mangia solo insalate, verdure, pasta coi piselli, fagioli, ha deciso tutto lui. A Lisa, che ha otto anni, invece piace tutto” ha raccontato lo chef in un’intervista.