L’ex modella e attrice Brigitte Bardot ha ricevuto la sesta multa per una lettera risalente al 2019 in cui insulta gli abitanti di Réunion.

Brigitte Bardot è nota non solo per la sua popolarità su grande schermo ma anche per le diverse multe prese per insulti razziali. Attivista per i diritti degli animali già da diversi anni, l’ex attrice ha collezionato la sesta multa per incitamento all’odio razziale in una lettera da lei scritta contro gli abitanti dell’isola di Réunion.

Brigitte Bardot sesta multa per incitamento razziale

Secondo l’Agence France-Presse, in una lettera risaltante al 2019, Brigitte Bardot si rivolge agli abitanti dell’isola di Réunion definendoli “indigeni che hanno conservato i loro geni selvaggi” e “una popolazione degenerata ancora intrisa di barbare tradizioni ancestrali”. Queste parole molto forti sono state rivolte dalla modella in riferimento al modo della popolazione di uccidere delle capre.

Non sono però mancati negli anni altri episodi di antisemitismo e insulti razziali. Nel 2008, l’ex modella rivolgendosi al popolo dei musulmani li definiva come “questa popolazione che ci sta distruggendo, distruggendo il nostro Paese imponendo i suoi atti”. Queste parole sono costate a Brigitte Bardot circa 15 mila euro di multa.

L’ex modella è dunque sempre abbastanza estremista nelle sua lotta per i diritti degli animali e non fa che collezionare multe.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 08-11-2021


L’ex ministro Spadafora fa coming out: “Sono omosessuale”

Belen senza veli, come mamma l’ha fatta: ma quel dettaglio…