Brad Pitt e Angelina Jolie si ritrovano ancora una volta in tribunale per discutere della loro separazione: in ballo c’è la custodia dei figli.

Brad Pitt e Angelina Jolie si sono fidanzati nel lontano 2005. Innamorati come non mai, nel 2014 si sono sposati. Qualcosa, però, è andato storto e quell’idillio amoroso si è interrotto: nel 2016 è arrivato l’annuncio della separazione. Negli ultimi anni, Brad e Angelina si sono incontrati spesso in tribunale, ma questa volta il motivo è molto più serio: la custodia di 5 dei loro 6 figli. Questi, infatti, sono ancora minorenni.

Stando a quanto dichiarato da una fonte al tabloid ET Online, Brad non sarebbe mai voluto arrivare a discutere della custodia dei ragazzi in tribunale, ma Angelina non gli avrebbe lasciato scelta. L’attrice, infatti, è molto attenta ai pargoli e vuole essere informata su tutto ciò che li riguarda.

Brad Pitt e Angelina Jolie in tribunale: i motivi

Brad e Angelina sono genitori di 6 figli: Maddox (19 anni, adottato nel 2002), Zahara (adottata nel 2005), Shilon (nata nel 2006), i gemelli Knox e Vivienne (venuti alla luce nel 2008) e Pax (adottato nel 2007. I primi due pargoli, Maddox e Zahara, erano stati adottati solo dalla Jolie, poi quando Pitt è entrato nella loro vita è diventato a tutti gli effetti il papà.

Angelina Jolie Shiloh Pitt Zahara Jolie Pitt
Angelina Jolie Shiloh Pitt Zahara Jolie Pitt

L’attore, stando a quanto sostiene il tabloid ET Online, “chiede che la custodia 50/50 venga istituita e rimanga in vigore”. La Jolie “vuole essere corretta quando si tratta di custodia. È molto quadrata con i bambini. Brad spera che tutti funzioni, vista l’importanza della co-genitorialità”. L’attore rispetta il modo in cui l’ex moglie sta crescendo i figli, ma non è d’accordo su tutto. Sa che Angelina ama i figli e vuole il meglio per loro, così come è consapevole che la madre sia di fondamentale importanza nella loro vita.

Brad e Angelina: la custodia dei figli

Pitt e Angelina, pertanto, non sono in lotta, ma stanno semplicemente cercando di accordarsi per il bene dei figli. I beninformati, inoltre, sottolineano che l’attore non sarebbe mai voluto arrivare in tribunale, ma “non avrebbe avuto altra scelta” per poter vedere di più i ragazzi.

La causa di custodia per i figli degli ex coniugi si è aperta il 5 ottobre 2020 e dovrebbe concludersi il 23 dello stesso mese. Sia Angelina che Brad dovranno produrre una testimonianza e chiamare a depositare persone di loro fiducia. Pare che Pitt abbia inserito nella lista dei testimoni molte figure, tra cui: un terapista, una guardia di sicurezza, diversi psicologi e l’attrice Jillian Armenante, che ha lavorato con la Jolie nel film Ragazze interrotte.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 06-10-2020


L’ultimo segreto di Nadia Toffa: “Ha detto al fidanzato che…”

Myriam Catania si sposa: la proposta di nozze al GF Vip