Le magiche proprietà dell’aneto per un alito fresco (e non solo)

Aneto: la pianta aromatica dalle molteplici proprietà benefiche per una digestione regolare e un alito sempre fresco.

L’aneto esteticamente è molto simile al finocchio, mentre l’odore è pungente e ricorda quello dell’anice. Grazie alle sue proprietà e all’aroma intenso viene utilizzato sia in ambito medicamentoso che in ambito culinario. Le foglie possono essere usate fresche o secche per insaporire i piatti di pasta, carni o insalate.

Da questa preziosa pianta si ricava anche l’olio essenziale usato sia come aroma naturale che come rimedio per combattere la cellulite. Scopriamo tutte le proprietà e i molteplici usi di questa erba aromatica da sempre utilizzata in cucina e in cosmesi.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/cibo-spezia-cottura-foglio-aneto-2288443/

Gli utilizzi dell’aneto in ambito culinario

In ambito culinario si possono usare le foglie di questa pianta sia fresche che secche. Quelle fresche sono ottime come ingrediente di insalate o per preparare delle tisane digestive. Le foglie secche, invece, sono ideali per condire primi o secondi piatti a base di pesce.

Per quanto riguarda l’ambito industriale, il suo olio viene sempre utilizzato a scopi culinari. Si utilizza principalmente l’olio essenziale da esso ricavato per poter aromatizzare sottaceti, salse, caramelle e patatine fritte.

Aneto per combattere la cellulite, migliorare la digestione e avere un alito fresco

Un infuso di aneto è ottimo per combattere la cellulite e ha un immediato effetto detox grazie alle sue proprietà diuretiche e depurative. Questo magico preparato aiuta ad aumentare la diuresi e quindi stimola l’eliminazione delle tossine e una migliore circolazione. Per prepararlo fate bollire dell’acqua e una volta spento il gas immergete qualche foglia, scorza di limone e foglie di menta.

L’aneto riesce anche a risolvere il problema dell’alitosi. Vi basterà masticare una manciata di semi al bisogno e avrete risolto il problema. In alternativa potete preparare un decotto di semi e utilizzarlo per fare i gargarismi.

Molto spesso, però, la causa di un alito cattiva deriva da una cattiva digestione. Preparate, dunque, una tisana con le foglie o i semi tutte le sere prima di andare a dormire e allevierete i problemi di digestione e i dolori causati da crampi allo stomaco.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/cibo-spezia-cottura-foglio-aneto-2288443/

ultimo aggiornamento: 22-01-2018

Elisa Mahagna

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X