Lo yoga del sonno profondo: ecco cos’è lo Yoga Nidra!

Cos’è lo Yoga Nidra, conosciuto anche come Yoga del sonno profondo, e quali sono i suoi benefici: ecco tutto quello che dobbiamo sapere riguardo questa tecnica!

Lo conosciamo anche come Yoga del sonno, lo Yoga Nidra è una tecnica nata per rilassare mente e corpo in maniera profonda. Una forma di meditazione che aiuta il soggetto a liberarsi dallo stress eccessivo permettendo all’organismo di godere di un rilassamento intenso. Scopriamo di più su questa tecnica di Yoga ancora poco conosciuta e, soprattutto, capiamo insieme quali siano i suoi benefici!

Yoga nidra: quali sono i benefici?

Lo stress sembrerebbe far parte di molte di noi, motivo per cui spesso e volentieri siamo alla ricerca di metodi per liberarci da tutta questa tensione. Lo Yoga sembrerebbe essere sempre tra i metodi consigliati e questa tecnica aiuterebbe ancora di più. Lo Yoga del sonno profondo nasce da un’idea di un maestro indiano Swami Satyananda Paramahansa con lo scopo di far rilassare completamente non solo il fisico, ma anche la mente.

yoga
Fonte foto: https://pixabay.com/photos/people-woman-yoga-meditation-2562357/

Quindi, sono numerosi i benefici dello Yoga per la salute: riduce lo stress cronico, libera la mente da stress e da tensioni, migliora decisamente il l’umore, scioglie le tensioni muscolari, stimola una conoscenza migliore per quanto riguarda se stessi, risveglia la propria creatività ed è contro l’irritabilità, l’ansia sociale, i disturbi mestruali e le vertigini.

Le fasi dello Yoga Nidra: quali sono?

Questa tecnica di yoga richiede una prassi da seguire, motivo per cui non va assolutamente modificata. Guidati da un istruttore dobbiamo procedere con le seguenti fasi…

-Il Sankalpa. Durante questa prima fase lavoriamo sulla qualità della vita: dobbiamo liberare la mente da cattive abitudini e focalizzarci su ciò che non ci permette di vivere serenamente. Poi dobbiamo capire cosa, invece, ci aiuterebbe a vivere una vita più serena

-La rotazione della coscienza. Con la seconda fase dobbiamo praticare dei movimenti che coinvolgono diverse parti del corpo che la guida stessa ci suggerirà. Il corpo si libera dalle tensioni e cade in un rilassamento profondo: potremmo addirittura addormentarci.

-Risveglio di sensazioni opposte. Oltre a lavorare su corpo e mente, lo yoga nidra permette di esercitare anche le emozioni. Con questa terza fase lasciamo risvegliare le sensazioni opposte, quindi leggerezza e pesantezza, piacere e dolore, caldo e freddo. In questo modo vengono rilasciate le tensioni emozionali!

-Visualizzazioni. Le immagini compaiono in modo spontaneo nella nostra mente e vengono inviati dei messaggi simbolici provenienti dall’esterno o dall’interno del nostro corpo.

Fonte foto: https://pixabay.com/photos/people-woman-yoga-meditation-2562357/

ultimo aggiornamento: 21-05-2019

X