Visitare Framura, uno dei Borghi più Belli d’Italia

Mare, monti e storia: la quintessenza di Liguria

chiudi

Caricamento Player...

Visitare Framura vuol dire attraversare i cinque borghi più piccoli e scendere, dalla collina al mare attraverso i paesaggi e i profumi tipici della riviera di Levante.

L’origine del nome

Il nome del borgo di Framura indica le fortificazioni che circondavano il nucleo originario dell’abitato di Costa, erette dai monaci Benedettini per difendere la Pieve di San Martino.
La famiglia Da Passano detiene dal dodicesimo secolo in avanti i privilegi signorili sulla zona e ancora oggi detengono la proprietà del sito su cui anticamente sorgeva il castello posto a difesa delle loro terre e distrutto da quegli stessi Genovesi che erano stati i principali alleati della famiglia. Rafforzare le difese costiere della zona fu però una delle preoccupazioni principali dei Genovesi, che costruirono due torri di guardia che coadiuvassero quella più antica nei pressi del mare.

Visitare Framura e le sue cinque frazioni

Framura è costituito dall’insieme di cinque borghi minori che da monte scendono fino al mare in un paesaggio profumato dalle erbe aromatiche e dagli agrumeti che prosperano sul terreno ligure.
Il borgo costruito più in alto è Castagnola, purtroppo in parte distrutto dai cedimenti da ripetuti cedimenti del suolo collinare. Anticamente questo borgo era il cuore commerciale dei possedimenti dei da Passano, che da qui dominavano le vie commerciali più fiorenti della zona.
Il borgo di Costa deve il suo nome alla particolare posizione di cui gode: costruito su un crinale, domina contemporaneamente sia il mare sia l’entroterra e corrisponde, in linea d’aria, al castello dei da Passano che sorgeva sul crinale opposto. Costa è ancora oggi dominato dalla torre di guardia carolingia eretta nel nono secolo.
Il borgo di Setta, appena più in basso di Costa, è la zona più rilevante dal punto di vista architettonico, grazie agli archi di pietra costruiti nella celebre “pietra del Levanto” che caratterizza con il suo color verde cupo gli edifici più importanti della zona. Da vedere i giardini pensili dalle famiglie notabili che qui dimoravano e la torre di guardia cinquecentesca.
Più a valle di Setta sorge Ravecca, nata quando i nobili della zona, non trovando più luogo per edificare le proprie dimore nelle altre zone, allargarono il centro urbano Anzo, che sorge praticamente sulla linea marina. Gli edifici di Anzo costituiscono una vera e propria linea di difesa per il borgo, controllato dall’antica torre e dal castelletto che difendevano gli abitanti del borgo dalle ricorrenti incursioni dei pirati saraceni. Nell’Ottocento Anzo divenne un elegante luogo di villeggiatura e presenta ancora le ville e i giardini signorili costruiti in quel periodo.

Fonte immagine di copertina: Wikipedia