Venezia 73: gli attori favoriti

A chi andrà la Coppa Volpi quest’anno?

chiudi

Caricamento Player...

Venezia 73: gli attori favoriti nella corsa alla Coppa Volpi, annualmente assegnata ai migliori attori protagonisti e non protagonisti, sono principalmente stranieri.

Musical, Western, Frantz

Una nuova epoca d’oro del musical hollywoodiano potrebbe aprirsi grazie al film La La Land che aprirà la kermesse in laguna il prossimo 30 Agosto. Incentrato sulla storia di una coppia di innamorati desiderosi di entrare nel gotha di Hollywood ma che non possono far altro che vivere ai suoi margini, il film vede come protagonista Ryan Gosling che impreziosisce la sua performance da attori con pezzi ballati e cantati di tutto rispetto. La controparte femminile di Gosling è affidata a Emma Stone, anche lei considerata tra le migliori interpreti di questa edizione.
C’è attesa anche per l’interpretazione di Kit Harington che sosterrà il ruolo di un fuorilegge nella pellicola Brimstone, un thriller nel ambientato nel vecchio West che si incentra su una storia di fuga e riscatto. Protagonista femminile dopo un cambiamento nel cast originale, è Dakota Fanning.

Frantz è una pellicola che si prospetta come estremamente interessante. Girata in bianco e nero dal regista Francois Ozon vede come protagonista Pierre Niney nel ruolo appunto di Frantz, un reduce della prima guerra mondiale che, portando ogni giorno fiori sulla tomba di un suo commilitone, ne conosce la vedova. Niney diede già un’ottima prova d’attore nel film biografico su Yves Saint Laurent, nel quale ancora una volta recitava da protagonista.

Venezia 73: attori favoriti anche tra i cannibali

Un altro protagonista della serie Game Of Thrones che ha fatto la fortuna della casa produttrice americana HBO è Jason Momoa. Come il collega Kit Harington sbarca al Lido di Venezia prendendo parte ad una pellicola estremamente interessante assieme a star del calibro di Keanu Reeves e Jim Carrey.
L’intero cast del film The Bad Batch per la regia di Ana Lily Amirpour merita certamente una menzione d’onore tra cui potrebbe essere individuato il vincitore della Coppa Volpi 2016. Il film si concentra sulle dinamiche sociali e personali che si instaurano in una comunità isolata i cui membri praticano il cannibalismo. Il superamento dei limiti sociali è il tema centrale della pellicola.

Fonte immagine di copertina: La Biennale