Vantaggi della dieta chetogenetica

Tutti i vantaggi della dieta chetogenetica: ridurre la massa corporea eliminando i chili in eccesso e definendo il tono muscolare.

chiudi

Caricamento Player...

Le nuove frontiere delle diete per atleti e soggetti in sovrappeso hanno portato a quella che oggi viene conosciuta come dieta chetogenetica. Si tratta di un regime alimentare ricco di proteine, grassi e verdure in grado di aumentare la massa magra. Questo regime riduce, però, quasi del tutto il consumo di carboidrati e di zuccheri. I vantaggi che ne derivano rinforzano non solo la muscolatura, ma è possibile perdere fino a due chili in una settimana. Tuttavia, questo tipo di alimentazione non è adatto a chiunque e bisogna consultare un medico prima di affrontare questo percorso nutritivo. Scopriamo quali sono i vantaggi della dieta chetogenetica.

Vantaggi della dieta chetogenetica: è possibile perdere fino a due chili in una settimana senza perdere tonicità e riducendo al minimo il rischio di obesità.

A trarre maggiormente vantaggio dalla dieta chetogenetica sono gli sportivi che hanno come obiettivo quello di definire il tono muscolare. A intraprendere questa dieta sono soprattutto quegli sportivi che praticano sport intensi, come ad esempio il body building. Grazie all’introito massiccio di proteine sarà più facile scolpire e definire addominali e pettorali. Inoltre, il corpo, non avendo grandi quantità di glucosio, cercherà energia dai grassi riducendo così la massa grassa.

Inoltre, è indicata anche per coloro che soffrono di patologie metaboliche e quindi può aiutare nella perdita di peso. Tuttavia, bisogna dosarla con attenzione ed evitare diete fai da te. Questa dieta è indicata, infatti, solo nei casi di obesità grave con indice di massa corporea superiore a 30 o anche con un sovrappeso grave con indice di massa corporea tra 25 e 29. Possono godere dei vantaggi della dieta chetogenetica anche coloro che hanno colesterolo alto, cellulite o aumento di peso post parto.