Vacanze in camper: opinioni e consigli per un’esperienza perfetta in Italia nell’estate 2020, della pandemia di Covid-19. Ecco cosa c’è da sapere.

Le vacanze in camper sono tra le preferite degli italiani in questa estate 2020 segnata dall’emergenza Coronavirus. Sarà la necessità di rimanere vicini, o sarà la voglia di stare all’aperto, ma stando ai dati sono molte le persone che hanno preferito affidarsi a un camper per il proprio relax in totale sicurezza. Ma quali sono le regole principali per ogni principiante dell’esperienza campersitica? Scopriamole insieme, per evitare spiacevoli sorprese!

Vacanze in camper e Coronavirus: aumentano le richieste

Sarà per la voglia di libertà, o forse per la necessità di stare il più possibile all’aria aperta, ma a quanto pare il 2020 sarà un anno particolarmente fortunato per i noleggiatori di camper! Lo ha sottolineato Indie Campers, una delle principali piattaforme per il noleggio non solo in Italia, ma in tutto il Vecchio Continente.

Vacanze in camper
Vacanze in camper

Spiega il Country Manager Edoardo Barge: “Dei nostri oltre 100mila clienti, da sempre circa il 70% è al primo viaggio in camper. Il mese di maggio non solo ha dato inizio a un aumento costante di prenotazioni, ma anche all’interesse di persone estranee a questo mondo. Chi prima guardava solo a hotel o case in affitto, ora valuta l’avventura in camper. Chi sceglie la vacanza itinerante, è una persona che progetta, si informa e studia cosa fare“. Ed è proprio qui il segreto per una vacanza in camper perfetta!

Vacanze in camper: le regole fondamentali

La regola numero uno per un viaggio in camper perfetto è lo studio. Prima di inizare la propria avventura bisogna chiarire ogni eventuale dubbio su come funziona un camper, preparando una lista di domande esaustive da porre al ritiro del veicolo. Conoscere il proprio mezzo di trasporto è fondamentale per non incorrere in spiacevoli inconvenienti.

La seconda regola fondamentale è calcolare adeguatamente tutti i costi e le possibilità di risparmio, magari anche quelle derivanti dal Bonus Vacanze 2020. Perché viaggiare on the road con un camper può sembrare economico, ma nel computo delle spese vanno calcolati in anticipo i chilometri da percorrere (magari utilizzando siti affidabili come Viamichelin), per poter avere un’idea dei costi del pedaggio e del carburante. Meglio non rischiare di avere brutte sorprese…

Terza regola: pianifica nel dettaglio le possibili aree di sosta e i campeggi che si incontrerranno durante il proprio viaggio. Anche per questo tipo studio è possibile utilizzare app molto semplici e affidabili come Park4Night o Campercontact.

E proseguiamo con la quarta regola: bisogna organizzare il viaggio per fare in modo che all’interno del camper ci sia solo il necessario. In altre parole, evitiamo di portarci dietro cose inutili. Serve fare una lista delle cose importanti, senza dimenticare snack, riserve d’acqua, e poi utensili come torce, repellenti per insetti e altre attrezzature da campeggio.

Infine, chiudiamo con la quinta regola: se si viaggia all’estero, è importantissimo informarsi sulle regole e le leggi dei paesi che si vogliono visitare.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
vacanze

ultimo aggiornamento: 03-08-2020


Tale e Quale show 2020: ecco i protagonisti della trasmissione di Carlo Conti

L’Allieva 3, la nuova “Suprema” e non solo: tutte le anticipazioni