Un bonus per andare in vacanza in Italia nel 2020: ecco il nuovo incentivo del governo per rialzare il turismo. Scopriamo cos’è e come funziona.

Mare, montagna o lago, al governo poco importa la vostra destinazione, l’importante è che andiate in vacanza! Con il Decreto Rilancio della Fase 2 firmato del premier Giuseppe Conte lo Stato si impegna ad aiutare il turismo, messo in ginocchio dal lockdown e dalla pandemia da COVID-19, spingendo i cittadini a viaggiare per l’Italia con il Bonus Vacanze. Come funziona il bonus? A quanto ammonta e chi più richiederlo? Ecco tutte le risposte!

Cos’è il Bonus Vacanze

Il Bonus Vacanze 2020 è un incentivo in denaro stanziato dal governo per viaggiare all’interno dei confini nazionali e aiutare l’economia a riprendersi.

Vacanze
Vacanze

Questo è il piano, ma non tutti hanno i requisiti per ottenerlo. È ammesso solo per quelle famiglie che hanno un ISEE pari a 40 mila euro annui e viene suddiviso poi in tre fasce distinte a seconda della composizione del nucleo famigliare:

– Otterranno il massimo del bonus, pari a 500 euro, quelle famiglie composte da 3 o più soggetti;

– Avranno diritto a 300 euro i nuclei famigliari di 2 persone;

– Saranno previsti 150 euro per i singoli.

Come funziona il Bonus Vacanze in Italia

Il Bonus potrà essere utilizzato per soggiornare in hotel, campeggi, villaggi e Bed & Breakfast dall’1 luglio al 31 dicembre 2020. Prevede un 80% di sconto sul corrispettivo dovuto alla struttura ricettiva mentre il restante 20% sarà identificata come detrazione dell’imposta sul reddito.

Per capire meglio il meccanismo la famiglia che ha ottenuto il Bonus Vacanza dovrà farlo presente alla struttura che perderà l’incasso immediato del pagamento del soggiorno ma otterrà un credito di imposta che potrà cedere a fornitori, utilizzare per pagare altri servizi oppure recarsi negli istituti bancari.

Jet lag
Jet lag

Il risultato, con l’utilizzo del bonus, è molto chiaro e disegnato a immagine e somiglianza di altri incentivi come il Superbonus per ristrutturare casa.

Bonus Vacanze: come richiederlo e utilizzarlo

Ma come fare per richiedere il bonus vacanze e poterlo sfruttare?

– Le spese del soggiorno potranno essere saldate con il bonus vacanza in un’unica soluzione per almeno 3 notti di soggiorno. Quindi i 500 euro (o 300 o 150) dovranno essere usati presso un’unica struttura e non porzionati per diversi piccoli viaggi.

– Il totale del corrispettivo dovuto alla struttura dovrà essere registrato tramite fatturazione elettronica, con allegato il codice fiscale del cittadino che vuole godere del credito. Bisognerà compilare anche l’attestazione dell‘ISEE per certificare se e di quanto ha diritto la famiglia.

Reception hotel
Reception hotel

– Ci si può recare in agenzia viaggi o consultare un tour operator, ma non si potrà prenotare il soggiorno tramite piattaforme online legate al settore turistico come i classici Booking.com, Airbnb, Trivago o altri. Pena l’annullamento del bonus.

Il lockdown fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
bonus vacanze vetrina

ultimo aggiornamento: 27-05-2020


Se fosse un’amica falsa? Come riconoscere una persona che non ti vuole bene!

I migliori consigli per tenere pulita la tua scrivania e lavorare al meglio!