Utilizzi della quinoa

Tutti gli utilizzi della quinoa. L’ingrediente preferito da chi ama cibi sani e naturali disponibile in semi e sotto forma di farina.

chiudi

Caricamento Player...

Tra i maggiori utilizzi della quinoa vi è quello in ambito alimentare, sia direttamente sotto forma di semi che di farina. In commercio è facile trovarla in confezioni da 250 grammi a salire e si trova ormai facilmente in tutti i supermercati, sia precotta che cruda. Si potrà quindi acquistare una delle tre varietà, comunque molto simili dal punto di vista nutrizionale: nera, gialla o rossa. Vediamo, dunque, quali sono gli utilizzi della quinoa in ambito alimentare.

I molteplici utilizzi della quinoa in ambito alimentare per la realizzazione di insalate, pane e dolci privi di glutine e ricchi di proteine.

La preparazione della quinoa in semi è molto semplice e i procedimenti di cottura sono simili a quelli del riso. Come prima passaggio bisogna sciacquarla molto bene e rimuovere le eventuali saponine rimaste che potrebbero conferire al prodotto un gusto amarognolo. Dopodiché si cuoce in pentola con una quantità doppia d’acqua rispetto al prodotto che si desidera consumare, a fuoco lento e per circa una ventina di minuti. La quinoa risulterà pronta quando l’acqua sarà completamente assorbita. Una volta cotta potrà essere utilizzata per la realizzazione di un’ampia varietà di insalate e piatti freddi. Tra gli abbinamenti più comuni vi sono quelli con le verdure, come ad esempio zucchine, pomodori e melanzane. Molto apprezzata, anche con avocado e zenzero, per un gusto esotico, o con riso, olio, pepe e prezzemolo per un gusto classico.

Inoltre, essendo priva di glutine, la quinoa si presta molto bene alla preparazione di prodotti dolciari e da forno per chi soffre di celiachia. La farina, tuttavia, ha uno scarso potere lievitante e per questo motivo, è spesso scelta per ottenere degli ottimi e croccanti biscotti, dal bassissimo contenuto di grassi e anche di zuccheri. Sempre in campo dolciario, è abbinata di frequente al miele.