Come usare l’ittiolo per i brufoli

L’unguento e le sue proprietà per una pelle perfetta

Molto spesso da alcuni anni si sente parlare della pomata all’ittiolo. Problemi della pelle come acne, dermatiti e persino psoriasi e infezioni dell’orecchio diventano un rapido ricordo grazie agli effetti positivi dell’unguento che agisce molto rapidamente soprattutto contro i brufoli.

Cos’è l’ittiolo e come viene ottenuto

L’ittiolo è una sostanza a base di zolfo ottenuta da un processo di distillazione di resti fossili di pesci. Il processo è molto simile a quello della produzione del catrame.

L’ittiolo contro i brufoli: come si applica e come agisce

La pomata ottenuta viene venduta in farmacia senza ricetta medica ed è caratterizzata da un colore nero-blu ed un odore pungente.Se decidete di utilizzarlo per eliminare i brufoli, sono neessarie alcune operazioni:

  • pulite bene la parte interessata
  • applicate l’unguento solo sulla parte interessata e non oltre per non seccare troppo la pelle
  • coprite con un cerotto o una garza
  • lasciate agire per una notte
  • riapplicate se necessario

Generalmente conviene non esagerare con le applicazioni per non sensibilizzare troppo la parte o irritarla.

Gli effetti sono sempre molto rapidi, in quanto si tratta di un medicinale che porta a maturare la parte e quindi ad accelerare la guarigione. Non esistono molti casi di intolleranze e gli effetti negativi sono pochi e trascurabili. L’odore acre e il rischio di macchiarsi potrebbe risultare un deterrente, ma gli effetti positivi sono così rapidi e soddisfacenti da convincere tutti.

Esistono , inoltre, in commercio molti prodotti di cosmetica con gli stessi principi attivi e con profumazioni ed elementi idratanti molto utili ma con costi leggermente maggiori rispetto alla pomata che ha un costo esiguo.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 03-08-2016

Guide Donna Glamour

X