Vediamo come costruire una trappola per calabroni e vespe usando materiale facili da reperire e cosa usare come esca.

Con l’arrivo del caldo calabroni e vespe possono diventare un vero e proprio incubo e impedirvi di trascorrere un po’ di tempo serenamente all’aria aperta. Oggi vedremo come creare una trappola per calabroni e vespe che vi aiuterà a debellare gli insetti limitando le loro colonie. È importante però ricordarsi che calabroni e vespe, al pari delle api, hanno un ruolo importante nell’impollinazione e nel mantenimento degli ecosistemi. Per questo motivo utilizzate le trappole solo quando è davvero necessario, ad esempio nel caso in cui un nido di insetti sia proprio in prossimità dell’abitazione. Se il loro nido è, invece, abbastanza lontano è meglio lasciarlo lì dov’è. Dopo questa premessa siamo pronti a vedere come creare delle trappole per calabroni e vespe e cosa usare come esca.

Trappola per vespe e calabroni: dove e quando usarla

Per catturare calabroni e vespe si può costruire una trappola fai da te con una semplice bottiglia di plastica. Ci sono diversi metodi che possiamo utilizzare per costruire le nostre trappole, ma la cosa più importante sarà dove e quando posizionarle. La situazione ideale è quella di mettere le trappole in funzione nel periodo primaverile, inoltre, bisogna anche fare attenzione a posizionarle abbastanza in alto. Se posizionate sugli alberi da frutta dovrebbero stare almeno a due metri da terra.

Come preparare la trappola e quale esca usare

Per costruire una trappola per vespe e calabroni potete utilizzare delle comuni bottiglie. Se avete a disposizione delle bottiglie di plastica dalla bocca larga, ad esempio quelle in cui viene venduto il tè, non dovrete far altro che preparare l’esca al loro interno. In alternativa, specie con le bottiglie dalla bocca più stretta, è meglio procedere tagliando la bottiglia in due parti. Tagliate la parte superiore della bottiglia, prima del punto in cui si restringe. Dopodiché la porzione superiore dovrà essere capovolta e posizionata con l’apertura rivolta verso il basso, incastrandola nell’altra metà della bottiglia.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Vespa
Vespa

Prima di posizionare la parte superiore della bottiglia dovremo inserire l’esca. Calabroni e vespe sono attirati da sostanze zuccherate e un po’ acidule, per questo tra le sostanze che potete usare per attrarle si può usare una miscela di acqua, zucchero e aceto. Anche mescolare insieme acqua, zucchero e miele può aiutarvi a preparare delle esche per calabroni, in questo caso per un litro d’acqua vi basterà usare all’incirca 3 o 4 cucchiai di zucchero e uno di miele. Assicuratevi di mescolare bene la miscela prima di posizionarla nella bottiglia e poi non vi resta che utilizzare dello spago per legare la bottiglia ad un albero e posizionarla abbastanza in alto. Ricordate che ci sono anche altri rimedi naturali che possono aiutarvi a tenere alla larga le vespe dal vostro giardino, risolvendo il problema senza nuocere agli insetti.


Pelle secca e prurito: quali sono le cause e come rimediare

Sapone liquido fatto in casa: come realizzarlo in modo semplice e naturale