Tessuti estivi: cotone, lino, seta per essere freschi anche in estate

Addio sudore, con i tessuti estivi si sopravvive anche al caldo torrido!

Morbidi, colorati ma soprattutto freschi: quando il caldo ci mette a dura prova, scegliere i tessuti estivi può essere la soluzione!

Quando le temperature salgono e il sole diventa sempre più caldo andiamo alla ricerca di qualsiasi soluzione, dal ventaglio (finalmente tornato di moda) fino alle zone ombreggiate che regalano alberi e portici. Per sopravvivere al caldo senza fatica, però, sono importanti le stoffe che indossiamo che, necessariamente, devono essere fresche e traspiranti: scopriamo quali sono i tessuti estivi e quali sono le loro caratteristiche!

Il re dei tessuti estivi: il cotone

Leggero e confortevole, chi non ha nell’armadio almeno due t-shirt di cotone? Questo tessuto lo si trova sotto forma di qualsiasi capo, da quello più sportivo – come degli shorts da spiaggia – fino ad abiti eleganti e mini dress che mettono in risalto la silhouette senza far patire il caldo.

T-shirt bianca
T-shirt bianca

La versatilità di questo tessuto lo rende perfetto, non solo per tutti gli stili, ma anche per tutti i gusti: in cotone, infatti, sono disponibili svariati modelli di capi d’abbigliamento, sia per forma che per colore.

Il materiale in sé, poi, è perfetto soprattutto nelle giornate tropicali: i vestiti in 100% cotone sono in grado di favorire la dispersione dell’umidità prodotta dal corpo ed evitare, quindi, la permanenza per troppe ore degli aloni di sudore.

La seta, la regina del caldo estivo

Proprio come il cotone, anche la seta è uno di quei tessuti che proprio non possono mancare nel guardaroba, soprattutto quando ci si trova in città e le temperature diventano molto alte. Questo tessuto, poi, è perfetto sia di giorno che di sera e senza bisogno di altri elementi riesce a rendere immediatamente più sofisticato qualsiasi look.

Seta
fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/perle-seta-tenerezza-matrimonio-2900136/,https://www.zalando.it/donna-home/

Oltre alla freschezza che apporta al corpo, questo tessuto ha anche un altro enorme pregio: non ha bisogno di essere stirato, quindi niente più sudori davanti al ferro da stiro!

Il tessuto estivo più fresco di tutti: il lino

Oltre ad essere un tessuto molto resistente, il lino è uno dei tessuti più traspiranti ed infatti viene utilizzato soprattutto nei paesi nord africani per sopravvivere al caldo torrido.

I vestiti, le gonne, i pantaloni, ma anche i top e le camicie in lino donano anche allo sguardo un senso immediato di freschezza e disinvoltura: il materiale, poi, risulta perfetto anche per i luoghi di lavoro in cui è necessario mantenere una certa eleganza.

Rayon, il tessuto di origine vegetale

Nota anche come seta artificiale, questa stoffa è interamente di origine vegetale (si ottiene dalla cellulosa o dal cotone) e si presenta come un materiale leggero, traspirante ed elastico.

Vestito in lyocell
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/bella-ragazza-donna-giovane-1274056/

Viene largamente utilizzato sia per i capi d’abbigliamento che per i tessuti d’arredo, grazie alle sue innumerevoli proprietà che lo rendono perfetto quando fa molto caldo. Negli ultimi decenni, poi, si è diffusa una sottocategoria di questo materiale – definita tencel o lyocell – utilizzata da molti brand (tra cui alcuni di lusso) e inserita all’interno dei materiale ecologici per eccellenza.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/perle-seta-tenerezza-matrimonio-2900136/, https://www.zalando.it/donna-home/, https://pixabay.com/it/photos/bella-ragazza-donna-giovane-1274056/

ultimo aggiornamento: 31-07-2019

X