Tendenze autunno 2016: consigli sulle giacche a vento

Le giacche a vento sono uno dei trend della stagione autunnale.

chiudi

Caricamento Player...

Un capo che per l’autunno 2016 si reinventa grazie zip, decorazioni, tessuti plexiglas. La giacca a vento viene rivisitata in chiave sporty chic, uscendo dalla dimensione del tempo libero per essere indossata in ufficio o alla sera.

Eleganti, imbottite, traspiranti. Esistono tanti modelli di giacche a vento. Vediamo insieme i più comuni e come sceglierli.

Giacche a vento 2016: i consigli di Donna Glamour

Se lo scopo primario è ripararsi da vento e pioggia, scegliete un modello sottile, leggero e impermeabile. Sono tanti i brand che propongono giacche a vento tecnologiche e molto belle, tanto da essere entrate a fare parte anche dell’urban style.

Il modello per eccellenza di giacca a vento è il k-way. Leggero e comodo, può essere in pvc o nylon ed è adatto per essere indossato anche sopra una giacca o un giubbotto. È la giacca a vento di “emergenza”, da scegliere per essere portata in borsa. In commercio se ne trovano anche a disegni floreali e fantasie.

L’evoluzione della giacca a vento è il bomber, uno dei pezzi must have della stagione autunnale. Questo modello ha mantenuto nel corso degli anni la propria linea: corto, con elastico ai polsi e in vita, maniche e busto larghi e chiuso da una lampo. Il nostro consiglio è di sceglierlo per dare un tocco originale a uno stile più formale come quello da ufficio. Gli stilisti lo hanno sovrapposto agli abiti in velluto, alle gonne a ruota e ai pantaloni a palazzo.

Un’altra trasformazione della giacca a vento è il parka. Realizzato in nylon, la sua forma tradizionale è a metà coscia e comoda, con una cerniera fino al collo. Il cappuccio può essere bordato di pelliccia. Negli ultimi anni il tradizionale verdone ha lasciato spazio a tanti colori e le forme diventano più femminili. È un capo da scegliere per ripararsi dal vento in modo più cool!

Fonte foto copertina: www.zalando.it