Dopo 25 anni dall’omicidio di Nada Cella trovata esanime nel suo studio, c’è un’altra pista da seguire: la polizia sta indagando sull’ex maestra della donna.

Nada Cella è stata uccisa a 25 anni nel suo studio da commercialista 6 maggio del 1996 nei pressi di Chiavari. Le indagini sono andate avanti a lungo ma tutti gli indagati sono stati esclusi per mancanza di prove o collegamenti importanti. Ora il caso sta prendendo una nuova svolta che potrebbe portare alla sua soluzione e si indaga su Annalucia Cecere.

Indagata Annalucia Cecere: il movente dell’omicidio potrebbe essere gelosia

Nada Cella è stata trovata morta nel suo studio con un colpo violento alla testa. Il primo ad essere indagato è stato Marco Soracco al quale segue Annalucia Cecere che però sono stati subito rilasciati per mancanza di prove. A riaprire il caso una studentessa che analizzava la vicenda per scrivere la sua tesi, Antonella Pesce Delfino. La prima indagata è l’ex maestra di Nada, Annalucia Cecere che a quanto pare era innamorata di Soracco che invece, nutriva un interesse per Cella. Potrebbe essere stata lei per gelosia ad uccidere Nada. Le nuove testimonianze dicono che è stata vista all’ora dell’omicidio aggirarsi nei pressi dello studio e tanti altri dettagli stanno emergendo. Il caso potrebbe trovare finalmente un suo responsabile.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 05-11-2021


Gigi D’Alessio shock: rischia il carcere!

Dov’è Sohail il neonato affidato ad un soldato USA? Il dramma dei genitori