Il pm ha chiesto la pena di reclusione per il cantante accusato di evasione fiscale e occultamento di documentazione contabile dal 2010.

Il pm sta indagando su Gigi D’Alessio per evasione fiscale, accusa che la procura di Roma ha rivolto al cantante nel 2010. Ora si chiede ben 4 anni di carcere per questi capi di imputazione e la sentenza è attesa per il prossimo 9 novembre in cui si sapranno le sorti del cantante.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Gigi D’Alessio potrebbe finire in prigione per evasione fiscale

Nell’ultima udienza, la procura di Roma ha chiesto per Gigi D’Alessio la pena di 4 anni di reclusione. L’accusa risale al 2010 quando il cantante è stato accusato di evasione fiscale di circa 1,7 milioni di euro e di occultamento di documentazione contabile. La polizia aveva già interrogato in modo approfondito il cantante e cercato la documentazione fiscale nella sua villa a Roma. Gigi D’Alessio aveva dichiarato: “È giusto che la magistratura faccia le verifiche che riterrà opportune. Resto, come è naturale che sia, a disposizione dell’autorità giudiziaria“. Durante la prossima seduta che si terrà il 9 novembre, si dovrebbe venire a conoscenza della sentenza finale per il cantante che rischia il carcere. Questa accusa riguarda solo 2 dei 4 capi di imputazione che, nel tempo, sono caduti in prescrizione.

Gigi D'Alessio
Gigi D’Alessio

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 05-11-2021


Papa Francesco rivoluzionario: scelta una suora come segretaria del governatorato

Svolta nel caso Nada Cella: c’è una nuova indagata