A 91 anni Piero Angela torna su Rai Uno con le sette puntate della quarantesima edizione di SuperQuark: “Non è stato facile”

Mercoledì 15 luglio su Rai Uno torna SuperQuark: quella di quest’anno non sarà un’edizione come le altre ma sarà la numero 40. Numeri da record, quelli dello storico programma di divulgazione scientifica condotto da Piero Angela: ma da record è anche lo stesso conduttore, ancora saldamente alla guida della trasmissione all’età di 91 anni (ne compirà 92 a dicembre). Le puntate di questa quarantesima edizione di SuperQuark saranno sette e andranno in onda ogni mercoledì, dal 15 luglio, in prima serata.

SuperQuark 2020: la 40ª edizione

L’annuncio del ritorno ormai prossimo di SuperQuark è stato dato dallo stesso Piero Angela con un video pubblicato sui profili social del programma.

“Siamo arrivati alla quarantesima edizione, qui abbiamo i nostri amici che vengono a registrare e abbiamo avuto molte difficoltà con il coronavirus – ha spiegato Piero Angela nel videoSoprattutto gli autori e i tecnici che sono andati in giro per la copertura, come ben sapete. Però ce l’abbiamo fatta, quindi appuntamento a mercoledì 15 luglio con la prima puntata della nuova edizione di “SuperQuark”. 

SuperQuark: la storia del programma di Piero Angela

Sempre nel video, Piero Angela ha poi ripercorso la storia del suo programma, dall’esordio nel 1981 quando si chiamava semplicemente Quark (nome scelto con un sorteggio) ed era trasmesso su Rai 1 in seconda serata. Ma all’epoca la seconda serata iniziava alle 21.30 circa. Ogni puntata curva 40 minuti.

Nel 1995 la trasmissione è passata alla prima serata con puntate da due ore e il nome è stato trasformato in SuperQuark. In tutto questo tempo Piero Angela ha sempre raccontato al suo pubblico la scienza, la storia, la natura, con grande maestria, riuscendo a incollare davanti allo schermo milioni e milioni di italiani.

7 minuti al giorno per un corpo da favola! Scarica QUI la scheda.

7 minuti al giorno per un corpo da favola!

TAG:
Piero Angela SuperQuark

ultimo aggiornamento: 13-07-2020


Carta igienica: come nasce e perché in Italia non è sparita durante il Coronavirus

Lo yoga diventa hi-tec: ecco il tappetino… con istruttore integrato!