Squirting: cosa ne pensa davvero lui?

Lo squirting, ovvero l’eiaculazione vaginale è per molti ancora un mito riservato a pochi, ma vediamo cosa ne pensano gli uomini!

chiudi

Caricamento Player...

Lo squirting, ovvero delle perdite vaginali dovute a uno stimolo particolarmente intenso ancora oggi è circondato da molto mistero, soprattutto perché non tutte le donne sembrano essere in grado per una serie di motivi di raggiungerlo. Il liquido chiaro che viene espulso, letteralmente a spruzzo, non è urina come verrebbe da pensare: sarebbe infatti rilasciato dalle ghiandole di Skene, volgarmente chiamate prostata femminile. Ma gli uomini cosa ne pensano?

Siamo entrati nella testa di lui, per scoprire cosa ne pensa

Il fenomeno per quanto visto finora pare interessare circa il 10% della popolazione femminile e gli studi effettuati sino ad ora non possono ancora esprimere un giudizio scientifico valido, nonostante sul web impazzino manuali per corrispondenza.

Quando gli uomini sentono, o credono che la partner stia per squirtare sono inizialmente increduli che quel momento quasi mitologico stia avvenendo.

Se lo squirting non era previsto, probabilmente avrebbero preferito un avvertimento: ora avranno bisogno di una doccia, e di cambiare le lenzuola.

I più ferrati in tema di film porno sapranno sicuramente a prima vista cosa succede, ma gli altri potrebbero pensare che si tratti di pipì: l’unica è parlarne a quattr’occhi e se lui non ci arriva spiegargli bene cosa è appena successo.

Anche loro sono paranoici a volte: potrebbero domandarsi se tutte le altre volte è stato brutto e non vi è piaciuto. Ovviamente subito dopo si chiederanno quali sono i trucchetti per fare in modo che avvenga nuovamente!

Chissà se lei sapeva di poterlo fare? Come se lei avesse appena scoperto di avere uno strano potere, che la trasforma in una supereroina.

La combinazione di tradimento e stupore lo porterà infine a capire come ci si sente a passare nel fiume di slime in Ghostbusters 2.