Come sostituire l'amido di mais

Come sostituire l’amido di mais

Sostituire l’amido di mais in cucina per preparare deliziose ricetta dal dolce al salato.

L’amido di mais è un addensante molto impiegato in cucina, sia per la preparazione di pietanze salate, per legare salse, sughi e intingoli, sia in pasticceria. È un prodotto, che si presenta come una polvere bianca ed è ottima perché addensa senza alterare i sapori. Se state per realizzare un piatto che tanto desiderate ma vi accorgete all’ultimo momento di non avere l’amido di mais, ecco per voi qualche consiglio utile su come sostituire l’amido di mais nelle vostre ricette.

Sostituire l’amido di mais con prodotti di origine vegetale: amido di patate, amido di arrowroot e feloca tapioca.

Il primo amido sostituto dell’amido di mais è quello di patate o di riso. Per preparazioni generiche, come zuppe o minestre, il risultato è ottimo, meno buoni sono invece i risultati ottenuti nella preparazioni di dolci.  Di solito l’amido di riso si può acquistare nei negozi alimentari orientali ma potrete semplicemente reperirlo anche in un qualsiasi ipermercato ben fornito. La quantità massima di sostituzione consigliata è quella di 1 cucchiaio.

In alternativa, potrete sfruttare anche l’amido di arrowroot: si tratta di un amido dal sapore molto neutro che non sa di crudo come altri tipi di amido ed è facilmente digeribile. Viene ottenuto dalla maranta, una pianta originaria della foresta equatoriale del Brasile e della Guyana e si può facilmente reperire presso i supermercati ben forniti.

Se invece avete bisogno di una quantità maggiore di amido nella vostra ricetta, come ad esempio 25 grammi, vi consigliamo di utilizzare la fecola di tapioca. La fecola di tapioca è l’alimento più semplice da reperire e si può utilizzare per prepare le torte. Inoltre, dato il suo sapore neutro non andrà ad alterare nè il gusto nè il profumo del vostro dolce.

 

ultimo aggiornamento: 12-06-2016

X